CORONAVIRUS / Tra i 4 decessi di oggi (di Recanati, Macerata, Mondolfo e Colli al Metauro) anche un cinquantanovenne senza patologie pregresse

CORONAVIRUS / Tra i 4 decessi di oggi (di Recanati, Macerata, Mondolfo e Colli al Metauro) anche un cinquantanovenne senza patologie pregresse

ANCONA – Oggi nelle Marche ci sono stati altri quattro decessi causati dal Coronavirus. Tra le quattro vittime anche un cinquantanovenne di Macerata senza patologie pregresse. E con questi quattro il numero dei morti nella regione sale così a 964.

Gli ultimi 4 morti sono di: Recanati, Macerata, Mondolfo, Colli al Metauro.

Gli ultimi decessi sono avvenuti negli ospedali di San Benedetto del Tronto, Ancona-Torrette e Pesaro.

Va anche aggiunto che, su 964 morti, 578 sono uomini, 386 donne. 510 sono della provincia di Pesaro Urbino, 212 della provincia di Ancona, 155 della provincia di Macerata, 66 della provincia di Fermo, 13 della provincia di Ascoli Piceno, 8 sono extra regione. Età media delle vittime: 80,4 anni.

Questa mattina il Gores, il Gruppo operativo regionale per l’emergenza sanitaria, aveva comunicato che su un totale di 1.367 tamponi testati ieri, i positivi sono 40: 17 nella provincia di Pesaro Urbino, 7 ad Ancona, 11 a Macerata, 0 a Fermo, 0 ad Ascoli e 5 fuori regione.

Si conferma la tendenza positiva già registrata, anche se il dato, in valore assoluto, è più alto rispetto a quelli dei giorni precedenti poiché include una serie di pazienti già in quarantena nelle province di Pesaro e di Macerata, ai quali è stato effettuato il tampone per la diagnosi definitiva.

Nella fase 2 di gestione della pandemia si allarga la platea delle persone sottoposte a tampone, per garantire il contenimento nel momento delle riaperture, con un capillare controllo, oltre che dei casi positivi, dei loro familiari e contatti anche se asintomatici.

Con questi 40 i tamponi positivi sono saliti a 6.533 su 49.194 test (sono invece 42.661 i test negativi).
Nella provincia di Pesaro Urbino i contagiati sono ora 2.667;  nella provincia di Ancona 1.837; nella provincia di Macerata 1.067; nella provincia di Fermo 455; nella provincia di Ascoli Piceno 287. Ci sono poi 220 casi provenienti da fuori regione.

Sono 30 (2 meno di ieri) le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva, 80 nelle aree di terapia semi intensiva e 155  in reparti non intensivi. Altre 49 persone sono ricoverate in degenze post critiche e 177 in strutture territoriali. Complessivamente i ricoverati negli ospedali della regione sono 314.
Al momento, nelle Marche, sono 2.322 i pazienti dimessi dagli ospedali, ma molti di loro si trovano attualmente in isolamento domiciliare, sotto stretta sorveglianza medica.
In isolamento domiciliare  ci sono complessivamente  6.232 persone, delle quali 3.702 asintomatiche e 2.530 sintomatiche. Tra queste ci sono 789 operatori sanitari contagiati durante il loro lavoro negli ospedali o negli ambulatori medici. E questo crea grandi problemi in tutte le strutture ospedaliere marchigiane. Va anche aggiunto che dall’inizio della pandemia nelle Marche ci sono state 30.082 persone in isolamento domiciliare avendo avuto contatti con pazienti contagiati.

LE TABELLE

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: