Con “Vietato dormire” lo scrittore marchigiano Andrea Ansevini propone 20 racconti per restare svegli in questo periodo difficile

Con “Vietato dormire” lo scrittore marchigiano Andrea Ansevini propone 20 racconti per restare svegli in questo periodo difficile

ANCONA – Si chiama “Vietato dormire (20 racconti per restare svegli)” il nuovo libro di Andrea Ansevini.

È il regalo che l’autore vuole fare al proprio pubblico in questo periodo di crisi dove adulti e bambini sono costretti a stare in casa.

“Oltre 20 anni fa, ho scritto il mio primo racconto intitolato Tramonto tra le stelle e ho sempre avuto intenzione di pubblicarlo”, ha raccontato Ansevini.

L’idea di questo libro, che altro non è che una raccolta di racconti, mi è venuta in mente nel 2013 mentre stavo scrivendo il mio primo romanzo “La porta misteriosa”.

“Ho scritto la maggior parte di questi racconti tra il 2005 e il 2015, alcuni erano solo bozze scritte a  singhiozzo tra una poesia e l’altra, dato che scrivo anche poesie. Il tutto era con l’intenzione di pubblicarlo dopo “La porta misteriosa”. Tuttavia, dopo questo primo romanzo, ho avuto in testa di scrivere il seguito “Oltre la porta” per cui è rimasto tutto fermo fino al 2016.

Il motivo per cui questa raccolta è ritornata nella mia testa, è stato a seguito di alcuni racconti che avevo inviato a dei concorsi letterari dove sono stati premiati, così dopo quattro anni di pausa, eccolo qua, pronto per chi lo vuole leggere.

Nel corso del tempo sono arrivato a pensarlo come una storia che apparteneva a un nonno qualunque in cui racconta delle fiabe al nipote prima di addormentarsi. Da questa idea ho scelto alcuni racconti da inserire e dopo un’accurata ricerca eccone venti in questo libro, dato che tutti i racconti che ho scritto in 25 anni sono più di 130. Ci è voluto un po’ di tempo a collegarli, sistemarli dove necessario e così ecco il risultato.

Qualche mese fa mentre cenavo, ho pensato di riprendere il libro e pubblicarlo in self, per i bambini bloccati a casa, ma poi i blocchi nazionali, hanno ritardato l’uscita, così lo propongo come un libro da leggere sotto l’ombrellone.

Quando ho parlato di questa mia idea a mia moglie Adele è rimasta entusiasta e per questo mi sono immerso di nuovo in un mondo immaginario in cui pensavo di non entrare più”.

In questo libro il protagonista è Mattia assieme al nonno Goffredo, il quale racconterà tra un capitolo e l’altro delle storie al nipote prima di addormentarsi, alcune le scriverà lo stesso Mattia.

Ci saranno alcune fiabe, racconti fantasy, alcuni noir e altri horror, senza tralasciare altri argomenti come il bullismo con il racconto “Il bambino di argilla” con il quale Ansevini è arrivato secondo al concorso nazionale “Storie in viaggio” e inserito nella raccolta omonima a cura dell’Associazione Culturale Euterpe. Sempre lo stesso racconto ha trovato anche spazio nella raccolta “Non è colpa tua”, Le Mezzelane Casa Editrice.

All’interno c’è un racconto riguardo al femminicidio dal titolo “Il figlio del dolore”, ma non mancheranno anche racconti ironici e divertenti come “Leonardo il commesso” o “Le folli follie di un folle folletto” in cui in quest’ultimo l’autore mescola il mondo delle fiabe con arguzia ironica in un modo originale.

Di due di questi racconti, inoltre nei mesi a venire, ci dice Ansevini, saranno realizzati dei cortometraggi grazie a un regista che è rimasto colpito dai suoi testi.

Per chi non lo sapesse ricordiamo che Andrea Ansevini ama definirsi un artista e ha all’attivo già quattro libri pubblicati: “Poesia nel diario (50 pensieri nel tempo)” nel 2010 – Marcelli Editore, “La porta misteriosa” nel 2014 in self, “Oltre la porta” nel 2017 – Le Mezzelane Casa Editrice (con il quale lo scorso luglio 2019 ha ricevuto il prestigioso premio come Scrittore emergente alla serata “Gli Oscar delle Stelle” che lo hanno visto sul palco assieme al conduttore Benedetto Maria Ladisa e la ex Miss Italia, Nadia Bengala, assieme a tanti ospiti nazionali come Pino Scaccia, Sandra Milo, Michele Mirabella, Mauro Guenci, la giovanissima cantante Maria Luna Cattalani e tanti altri), “Delitto in casa Le Mezzelane” nel 2019 – Le Mezzelane Casa Editrice, scritto assieme alla sua amica Alessandra Piccinini e con la quale hanno dato vita a un lungo tour letterario in giro per la nazione, supportati dai lettori Patrizia Giardini e Marcello Moscoloni, i quali, con la loro voce hanno dato vita ai loro testi; Adele Muscato, moglie di Ansevini, come fotografa ufficiale assieme a Pietro Pettinari, compagno della Piccinini.

Ansevini, per chi non lo sapesse, è anche musicista e incide spesso sue poesie o suoi racconti, alcuni dei quali si possono ascoltare anche nel suo canale YouTube o nella sua pagina FaceBook, Andrea Ansevini.

Durante la sua lunga carriera artistica ha ricevuto numerosi premi letterari e preso parte molte volte come giurato in vari concorsi letterari.

Ci dice che ha già pronti cinque nuovi libri che verranno pubblicati, alcuni con la sua casa editrice “Le Mezzelane Casa Editrice” e altri in self come questo ultimo appena uscito “Vietato dormire (20 racconti per restare svegli)”, inoltre sta scrivendo sei diversi libri in collaborazione con cinque sue amiche e che presto verranno alla luce.

“Vietato dormire” è un libro che si presta a tutti, adulti e adolescenti, per cui, un motivo in più, come dice Ansevini, di leggerlo questa estate sotto l’ombrellone.

Disponibile a partire, salvo imprevisti, dalla metà di giugno. Tra non molto inoltre sarà possibile vedere e ascoltare dal suo canale YouTube il book trailer, al quale hanno preso parte con parti vocali, due bambini: Daniele Falappa e Danilo Santinelli.

Oltre a questi bambini ci sarà il suo amico Cristiano Dellabella, e naturalmente sua moglie Adele Muscato e ovviamente, lo stesso Ansevini.

Per informazioni sull’acquisto rivolgersi all’autore stesso.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: