Ad Ancona riaperti i parchi mentre continuano i controlli della polizia locale: oggi altre sanzioni

Ad Ancona riaperti i parchi mentre continuano i controlli della polizia locale: oggi altre sanzioni

ANCONA – Avevano pensato bene di godersi uno splendido pomeriggio sulla spiaggia di Portonovo. Peccato che però ad Ancona non si può accedere alle spiagge e che soprattutto la giovane coppia fosse proveniente da Cagli; così la pattuglia della Polizia locale in servizio di controllo a Portonovo non ha potuto far altro che sanzionarli con 400 euro ciascuno.

L’altra sanzione è stata elevata nel pomeriggio a carico di un esercente di un negozio di tappeti che era inappropriatamente aperto.

In tutto oggi sono stati effettuati più di 160 controlli, 113 su attività commerciali e 40 per quanto riguarda parchi e aree verdi e poi cimiteri, aree giochi, pedoni, veicoli, aree pedonali e mercati per il rispetto della distanza interpersonale tra gli avventori, spiagge e sottopassi.

Intanto questa mattina hanno riaperto i parchi che sono presidiati dai volontari della rete della Protezione Civile comunale coordinata dall’assessorato alla protezione civile del Comune di Ancona ( nella foto il parco di Posatora). Sono 22 i parchi più grandi della città presidiati dai volontari(vedi mappe allegata). Qui come  nei parchi medi e piccoli è stata sistemata una apposita cartellonistica che invita ad adottare comportamenti precauzionali contro la diffusione del Covid-19 come evitare assembramenti e mantenere la distanza interpersonale.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: