Nelle Marche si continua a morire di Coronavirus: registrati altri 18 decessi (13 di oggi, 5 dei giorni scorsi)

Nelle Marche si continua a morire di Coronavirus: registrati altri 18 decessi (13 di oggi, 5 dei giorni scorsi)

ANCONA – Nelle ultime 24 ore nelle Marche ci sono stati altri 13 decessi causati dal Coronavirus. A questi vanno però aggiunti altri 5 decessi, avvenuti nei giorni scorsi, per i quali è stata confermata soltanto oggi la diagnosi, con la trasmissione al Gores della necessaria documentazione clinica. Per cui, con questi altri 18 decessi, il numero dei morti nella regione sale così a 764.

Purtroppo dobbiamo anche segnalare che tra i 13 decessi  registrati oggi c’è anche quello di un quarantaseienne di Pesaro – Mirko “Zagor” Bertuccioli, fondatore dei Camillas – senza alcuna patologia pregressa.

I 13 morti di oggi sono di: Pesaro, Tolentino, Falconara Marittima, Montefelcino, Monteporzio, Fermo, Fano, Civitanova Marche, Arcevia, Pergola, Recanati, Castelraimondo, Corridonia.

I 5 morti, dei giorni scorsi, registrati oggi sono di: Recanati (2), San Severino Marche, Corridonia, Potenza Picena.

Gli ultimi decessi sono avvenuti negli ospedali di Ancona-Torrette, Macerata, Ancona-Inrca, Urbino, Fermo, Pesaro, Civitanova Marche-Villa dei Pini, Jesi, Civitanova arche.

Va anche aggiunto che, su 764 morti, 485 sono uomini, 279 donne. 422 sono della provincia di Pesaro Urbino, 160 della provincia di Ancona, 107 della provincia di Macerata, 58 della provincia di Fermo, 10 della provincia di Ascoli Piceno, 7 sono extra regione. Età media delle vittime: 79,7 anni.

Questa mattina il Gores, il Gruppo operativo regionale per l’emergenza sanitaria, aveva comunicato i risultati delle analisi sui tamponi effettuate nelle ultime 24 ore.  Ci sono stati altri 77 tamponi positivi su 662 test. Il che significa che i tamponi positivi sono saliti a 5.503 su 22.611 test (sono invece 17.108 i test negativi).
Nella provincia di Pesaro Urbino i contagiati sono ora 2.230; nella provincia di Ancona 1.647; nella provincia di Macerata 846; nella provincia di Fermo 367; nella provincia di Ascoli Piceno 259. Ci sono poi 154 casi provenienti da fuori regione.

Sono sempre 106 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva, 234 (10 in meno di ieri) nelle aree di terapia semi intensiva e 434 in reparti non intensivi. Altre 220 persone sono ricoverate in degenze post critiche. Complessivamente i ricoverati negli ospedali della regione sono 994.
Al momento, nelle Marche, sono 1.660 i pazienti dimessi dagli ospedali, ma molti di loro si trovano attualmente in isolamento domiciliare, sotto stretta sorveglianza medica.
In isolamento domiciliare  ci sono complessivamente 7.887 persone, delle quali 4.461 asintomatiche e 3.426 sintomatiche. Tra queste ci sono 1.190 (purtroppo sempre di più) operatori sanitari contagiati durante il loro lavoro negli ospedali o negli ambulatori medici. E questo crea grandi problemi in tutte le strutture ospedaliere marchigiane. Va anche aggiunto che dall’inizio della pandemia nelle Marche ci sono state 23.427 persone in isolamento domiciliare avendo avuto contatti con pazienti contagiati.

LE TABELLE

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: