Microsoft Italia e Unione Ciechi insieme: sfida tra informatici per superare la disabilità

Microsoft Italia e Unione Ciechi insieme: sfida tra informatici per superare la disabilità

Tornano, ma sul web, gli ‘Accessibility Days’ che quest’anno sono introdotti da una maratona per sviluppatori, maker e designer chiamati a proporre idee per App, software e gadget

ANCONA – Tornano, ma sul web, gli ‘Accessibility Days’ promossi a livello nazionale da Microsoft Italia, Invat, Istituto Ciechi di Milano, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (sezione territoriale di Ancona e Bologna) e Universal Access, con una versione virtuale che però non è l’unica novità dell’edizione 2020. Quest’anno, infatti, gli organizzatori hanno lanciato anche un hackathon dedicato alle persone con disabilità.

“L’hackathon – spiega Sauro Cesaretti, dell’Uici Ancona, tra i responsabili del progetto – è una maratona in cui sviluppatori, low-coder, maker e designer si uniscono in team per sfidarsi a colpi di idee e proposte su App, software, servizi e gadget pensati per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità tanto nel tempo libero quanto sul luogo di lavoro. La prima fase è appena partita con l’apertura delle iscrizioni (il modulo e tutte le informazioni sono disponibili su https://accessibilitydays.it/2020/it/hackathon/ ) e si concluderà il 26 aprile. Le proposte verranno analizzate dallo staff nel giro di due giorni e pubblicate sulla pagina relativa all’hackathon affinché i team partecipanti possano sceglierne una da sviluppare. Da questa data, fino al 19 maggio, le squadre di esperti avranno tutto il tempo per lavorare al progetto preferito”.

Gli ‘Accessibility Days’, eventi annuali dedicati alla sensibilizzazione sull’accessibilità e sulla disabilità, per l’edizione 2020 si terranno il 22 e 23 maggio: nella prima giornata i team potranno presentare i progetti sviluppati, tra i quattro che saranno stati selezionati. Una giuria di esperti decreterà il vincitore e la proclamazione avverrà il giorno successivo.

“In questo momento storico diventa prioritario pensare a piani e strategie per la ripartenza del Paese – sottolinea Luba Manolova, Direttore della Divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia – ed è indispensabile ragionare anche in termini di inclusione sociale affinché nessuno sia lasciato indietro. Pensiamo alle opportunità straordinarie che il digitale può offrire alle persone con disabilità, potenziando le loro capacità e aiutandole in questo modo a vivere e lavorare come tutti. Con l’Accessibility Hackathon vogliamo offrire il nostro supporto, agevolando l’unione di domanda e offerta e mettendo a disposizione la nostra esperienza e le nostre competenze. Mai come ora c’è bisogno del contributo di tutti per costruire un futuro migliore”.

“Invitiamo singoli e associazioni a supporto di persone con disabilità – è l’appello di Sauro Cesaretti – a inviarci le proposte entro il 26 aprile e, nello stesso tempo, a condividere il nostro evento con amici sviluppatori, designer e maker. Sarà un’occasione preziosa per metterci alla prova, contribuire al superamento degli ostacoli che pone la disabilità e affrontare questo periodo complesso con più energia e ottimismo”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: