Il Coronavirus non perdona: sono già 700 le persone uccise nelle Marche

Il Coronavirus non perdona: sono già 700 le persone uccise nelle Marche

ANCONA – Nelle ultime 24 ore nelle Marche ci sono stati altri 11 decessi causati dal Coronavirus. Ed il numero dei morti nella regione sale così a 700.

Gli 11 morti registrati oggi sono di: Montelabbate, Cartoceto, Fano (2), Milano, Montottone, Ancona, Montemarciano, Fossombrone, Montegiorgio e Senigallia (quest’ultimo decesso è avvenuto mercoledì ma è stato registrato soltanto oggi).

Gli ultimi decessi sono avvenuti negli ospedali di Pesaro, Jesi, Camerino, Fermo-Inrca, Ancona-Inrca, Urbino, Fermo e Senigallia.

Va anche aggiunto che, su 700 morti, 458 sono uomini, 242 donne. 391 sono della provincia di Pesaro Urbino, 149 della provincia di Ancona, 90 della provincia di Macerata, 54 della provincia di Fermo, 9 della provincia di Ascoli Piceno, 7 sono extra regione. Età media delle vittime: 79,5 anni.

Questa mattina il Gores, il Gruppo operativo regionale per l’emergenza sanitaria, aveva comunicato i risultati delle analisi sui tamponi effettuate nelle ultime 24 ore. Ci sono stati 127 tamponi positivi su 1.090 test. Il che significa che i tamponi positivi sono saliti a 5.2114 su 20.060 test (sono invece 14.849 i test negativi).
Nella provincia di Pesaro Urbino i contagiati sono ora 2.121; nella provincia di Ancona 1.547; nella provincia di Macerata 801; nella provincia di Fermo 354; nella provincia di Ascoli Piceno 249. Ci sono poi 139 casi provenienti da fuori regione.

Sono 118 (sempre meno)le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva, 255 nelle aree di terapia semi intensiva e 477 in reparti non intensivi. Altre 228 persone sono ricoverate in degenze post critiche. Complessivamente i ricoverati negli ospedali della regione sono 1.078.
Al momento, nelle Marche, sono 1.291 (205 più di ieri) i pazienti dimessi dagli ospedali, ma molti di loro si trovano attualmente in isolamento domiciliare, sotto stretta sorveglianza medica.
In isolamento domiciliare  ci sono complessivamente 8.046 persone, delle quali 4.730 asintomatiche e 3.316 sintomatiche. Tra queste ci sono 1.154 operatori sanitari contagiati durante il loro lavoro negli ospedali o negli ambulatori medici. E questo crea grandi problemi in tutte le strutture ospedaliere marchigiane. Va anche aggiunto che dall’inizio della pandemia nelle Marche ci sono state 22.260 persone in isolamento domiciliare avendo avuto contatti con pazienti contagiati.

LE TABELLE

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: