E’ deceduto Massimo Mainardi: grave lutto per lo sport e il giornalismo pesarese

E’ deceduto Massimo Mainardi: grave lutto per lo sport e il giornalismo pesarese

PESARO – Un gravissimo lutto ha colpito il mondo dello sport e del giornalismo pesarese. Nella notte ha cessato di vivere, a 78 anni, nella casa di riposo Santa Colomba, dove si trovava da alcuni anni, il giornalista Massimo Mainardi.

Per più di mezzo secolo – dalla fine degli anni Sessanta – Massimo ha commentato, sui giornali e ai microfoni delle radio di Pesaro, le gesta di tutte le società sportive locali e dei suoi tanti campioni. Una grande passione per lo sport, quella di Massimo Mainardi, toscano di nascita – per questo in tanti lo chiamavano affettuosamente “Maremma” – ma pesarese di adozione. Ed allo sport che, con tanto amore raccontava, aveva dedicato la sua vita. Tutti gli sport, indistintamente: dal calcio, al basket, al volley, al baseball, all’atletica, al nuoto, alla ginnastica, al pugilato.

Nel 2014 il Circolo della Stampa di Pesaro gli aveva assegnato la Spilla d’oro.

“La sua passione e l’attaccamento alle diverse squadre cittadine impegnate in tutti gli sport – sottolinea l’assessore comunale Mila Della Dora -, sono stati di esempio e di sprone per i tanti sportivi. L’Amministrazione comunale si unisce al dolore di familiari, amici e conoscenti, per la perdita di un uomo che ha raccontato un pezzo di storia sportiva della nostra città”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: