Baldelli e Toccaceli (Fratelli d’Italia): “Santori porti idee e soluzioni per il nostro territorio e non il solito teatrino dell’antipolitica”

Baldelli e Toccaceli (Fratelli d’Italia): “Santori porti idee e soluzioni per il nostro territorio e non il solito teatrino dell’antipolitica”

Il vice presidente dell’Anci e il consigliere provinciale auspicano che le sardine parlino dei problemi concreti della provincia di Pesaro Urbino

PESARO – Oggi pomeriggio il leader delle Sardine Mattia Santori sarà a Pesaro, in concomitanza con il comizio del leader della Lega Matteo Salvini. Sull’argomento ospitiamo un intervento di Francesco Baldelli, vice-presidente dell’Anci e di Giacomo Toccaceli, consigliere provinciale di Pesaro, entrambi esponenti di Fratelli d’Italia.

Questo pomeriggio il leader delle Sardine Mattia Santori verrà a Pesaro in concomitanza del comizio del leader della Lega Matteo Salvini. Aldilà della querelle politica fra centro-destra e centro-sinistra, quest’ultima animata fortemente dal movimento delle sardine, ci auguriamo che quella di Santori sia una piazza con idee e contenuti e non solo una piazza contro qualcuno.

Ci auspichiamo che le “sardine”, nonostante siano una delle facce del Pd, parlino dei problemi concreti che affliggo il territorio della nostra Provincia: dalla sanità alla carenza di infrastrutture, dalle crisi aziendali come quella della Berloni alle problematicità legate alla sicurezza. Speriamo che sappiamo parlare realmente del futuro della nostra Provincia e speriamo anche di sentire che cosa ne pensano sul nuovo Piano Sanitario Regionale appena approvato da Ceriscioli e i suoi compagni del PD. Sarebbe interessante sentir parlare dell’annosa questione del completamento della Fano-Grosseto, della secessione di Sassofeltrio e Montecopiolo e su come poter valorizzare al meglio il nostro territorio, che è pieno di bellezze culturali, naturali e paesaggistiche.

Infine parlare di problemi reali e non fantastici come quelli che creano abitualmente le sardine, pone al riparo dallo sfociare nel più becero degli scontri, dove gli insulti e gli odiosi sfottò da tifoserie calcistiche sono all’ordine del giorno. Infondo, è quello che le sardine vorrebbero evitare!

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: