Uniti per le Marche: “Ceriscioli non diventi l’alibi per far saltare la coalizione di centrosinistra”

Uniti per le Marche: “Ceriscioli non diventi l’alibi per far saltare la coalizione di centrosinistra”

ANCONA – Uniti per le Marche chiede chiarezza agli alleati partendo dalle proposte concrete. Oggi sul tavolo del centrosinistra vi è una sola candidatura quella del governatore uscente proposta dal Pd. Gli alleati sono legittimati a proporre alternative, ma vanno discusse sul tavolo della coalizione per verificare se sono altrettanto competitive per vincere.

“Qualsiasi proposta che individua Ceriscioli come il problema dell’alleanza – si legge in un documento firmato per Uniti per le Marche da  Massimiliano Bianchini (Civiche), Gianluca Carrabs (Verdi), Maurizio Cionfrini (Psi) e Mattia Morbidoni (+ Europa) – e non propone soluzioni aggreganti fa parte lui stesso del problema. Pertanto si invita a presentare soluzioni e quindi nomi alternavi e aprire un confronto serio senza veti.

“Non siamo disponibili a situazioni dove emergono solo veti da parte di liste civiche che hanno avuto esperienze esclusivamente locali e non si sono mai misurati elettoralmente su una campagna regionale. Consci che se vi fossero più candidati e il tavolo non esprimesse la sintesi l’unico strumento di selezione possibile – conclude il documento – sono le primarie”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: