Parte un progetto per favorire l’inclusione sociale ed economica di migranti e rifugiati richiedenti asilo

Parte un progetto per favorire l’inclusione sociale ed economica di migranti e rifugiati richiedenti asilo

ANCONA – Un’azione integrata per favorire l’inclusione sociale ed economica dei rifugiati richiedenti asilo e dei migranti nei paesi d’accoglienza: è lo scopo del Progetto IntegrAction che vede Anolf Marche come capofila in collaborazione con partners europei quali KMOP e IED in Grecia, Learnmera in Finlandia e Job4Refugees in Germania.

Il progetto,  facente parte del programma Erasmus+ Call 2019 – KA2 Partenariati Strategici per l’Innovazione – Settore Educazione degli adulti avente titolo:  Action for socio-economic integration of refugees and asylum seekers, è partito ad Ottobre 2019 per una durata di 30 mesi. Lunedì 13 gennaio dalle 09.30 alle 18.00 e martedì 14 gennaio dalle 09.30 alle 13.00 si terrà ad Ancona presso la sede della Cisl Marche il primo incontro strategico del partenariato con la partecipazione di membri dei soggetti coinvolti.

Per contribuire al processo di integrazione dei cittadini di paesi terzi tramite l’inclusione sociale ed economica, Anolf Marche e gli altri partners hanno stabilito come obiettivi specifici del progetto il miglioramento della conoscenza linguistica di migranti e rifugiati, il rafforzamento delle loro abilità professionali finalizzate all’inserimento lavorativo e lo sviluppo delle competenze sociali e interculturali al fine di stimolare la partecipazione attiva nelle comunità locali. Il raggiungimento degli obiettivi sarà coadiuvato dalla realizzazione di strumenti operativi, tra  cui,  trainings formativi  per gli operatori, sviluppo di guide e manuali per l’apprendimento della lingua e per la formazione professionale. La sostenibilità del progetto, dopo la sua conclusione, sarà garantita tramite lo sviluppo di un solido piano di disseminazione dei risultati progettuali.

La presentazione del progetto sarà seguita da 5 riunioni transnazionali che toccheranno i paesi europei sede delle associazioni coinvolte.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: