Teatro Rossini gremito per il Pesaro Music Awards

Teatro Rossini gremito per il Pesaro Music Awards

di PAOLO MONTANARI

PESARO – E’ stata una serata di musica ed emozioni quella che si è svolta in un gremito teatro Rossini per la prima edizione di Pesaro Music Awards Premio della Musica, promosso nell’ambito dei concerti Xanitalia dall’Orchestra Sinfonica Rossini.

Presenti il sovrintendente del Rof maestro Ernesto Palacio, il direttore del Conservatorio Rossini, maestro Lodovico Bramanti, il presidente dell’OFR Saul Salucci, l’imprenditore di Xanitalia Signoretti e il presidente del Consiglio Comunale Marco Perugini. Tre i premiati, personaggi di fama internazionale.

Al primo posto il mezzo soprano Daniela Barcellona, una star della lirica. Un mezzosoprano, con una morbidezza e timbro fascinoso e con uno sgranarsi delle colorature senza paragone.

A Pesaro debuttò nel Rof in Tancredi e nella serata della premiazione ha voluto ricordare quei momenti con una grande emozione e riproponendo al pubblico pesarese Di tanti palpiti. Ricordiamo due date storiche della carriera internazionale di Daniela Barcellona: 2001 con il Requiem di Verdi diretto da Claudio Abbado con i Berliner Philarmoniker a Berlino e la storica riapertura del teatro alla Scala di Milano il 7 novembre 2004 con Riccardo Muti. Nel 2021 Daniela Barcellona sarà di nuovo al Rof in Edoardo e Cristina.

Al secondo posto lo scienziato sperimentatore musicale pesarese Carmine Emanuele Cella che lavora in un istituto americano a Barkley. Al terzo posto l’artista giapponese e manager Masahiro Shinba, che svolge relazioni internazionali con il Giappone e il gemellaggio fra Pesaro e Kakagawe. Una singolare figura di tenore manager.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: