Eccellente spettacolo di Eros Seghetti davanti al suo pubblico di Roccafluvione

Eccellente spettacolo di Eros Seghetti davanti al suo pubblico di Roccafluvione

ROCCAFLUVIONE – Tutto, o quasi, il paese a sostenere il proprio beniamino Eros Seghetti alla sua seconda prova a torso nudo. Veramente una bella immagine quella del Palazzetto dello Sport con tanto pubblico ad applaudire con toni calcistici. In questa cornice il pugile locale non poteva fallire e soprattutto non  poteva non dare una prova di carattere. E così è stato anche per merito di Andrea Aroni, il suo avversario, che non  si è certo tirato indietro.

Ne sono scaturite sei riprese di forte colore agonistico con i due contendenti tesi a scambiare a media e corta distanza. Una prima ripresa a favore del sardo Aroni mentre Seghetti, forse emozionato, appariva contratto e sottotono. Nella seconda è il marchigiano a rompere gli indugi e chiude alle corde l’avversario sottoponendolo ad un duro lavoro al corpo; anche nella terza tornata è Seghetti a farsi maggiormente apprezzare soprattutto con un ben diretto destro al volto, sentito chiaramente dall’avversario.

Nella quarta registriamo un ritorno di Aroni che impatta la ripresa non consentendo a Seghetti di andare a segno in modo deciso. Nella quinta il pugile locale torna a dettare legge con colpi più precisi e sostanziosi. Nella sesta ed ultima tornata ancora un testa a testa con  i due avversari decisi a non cedere  e con il pubblico costantemente in piedi ad applaudire. Non i quattro, cinque punti espressi dalla giuria ma due ce ne erano sicuramente.

Una prova di carattere, dicevamo, che fa bene sperare sul prosieguo e che ha avuto il merito di avvicinare tanto pubblico alla noble art. Soddisfattissimi, e non poteva essere altrimenti, il presidente Luciano Romanella della Nike di Fermo che con la Pugilistica Ascoli ha curato la manifestazione, e Attilio Romanelli che ha visto il proprio pugile dare un eccellente spettacolo.

Di buon spessore anche la cornice dilettantistica con un match sui tutti: quello che ha visto prevalere l’anconetano Karimi della Pugilistica Dorica ai danni di Yacouba della Pug. Kaflot di San Benedetto. Match equilibrato e condotto tutto su scambi continui. Verdetto a nostro parere esatto anche se di misura. Karimi ha dimostrato più fondo e più precisione soprattutto nei colpi angolati. Buona anche la prova di Forconi della Pug. 1923 che ha regolato Essalhi della Nike in un  match anche questo molto equilibrato.

Applauditissimo anche l’Arbitro Giudice Ennio Mecozzi che ha officiato per l’ultima volta per raggiunti limiti di età. In loco se lo ricordano fin dagli anni ’60 come atleta di ottima caratura e poi referee attento e scrupoloso.

Ufficiali di servizio: Sauro Di Clementi, Pecorari Elisa, Ennio Mecozzi, Gabriele Battilà; Commissario di Riunione: Emanuele Guerrieri;  Medico di Bordo Ring: Dr. Erminio Marinelli; Cronometristi: Franco Polidori, Giuseppe Campanelli; Annunciatore: Andrea D’Angelo; Ragazza Immagine: Kristel Talamonti. (GF)

I risultati

Professionisti pesi mediomassimi: Eros Seghetti (Ascoli Boxe, Kg 79) b. Andrea Aroni (Boxe Torres, Kg 79) punti 6 riprese.

Elite 2^kg 60: Chiara Pias (B.C. Fiumicino) b. Clara D’Amore (San Giorgio); Schoolboys Kg 69: Valerio Attili (B.C. Fiumicino) b. Lorenzo Tulli (San Giorgio); Youth Kg 80: Emanuele Ansalone ( Pug. 1923) b. Irhoudane Abdelkarim (Upa); Elite 2^ Kg 64: Simone Oddi ( Ascoli Boxe) b. Matteo Mariani ( Pug. 1923); Elite: Kg 60: Ali Karimi ( A.P. Dorica) b.  Said Yacouba (Pug. Kaflot); Youth Kg 75: Matteo Forconi ( Pug. 1923) b. Wail Essalhi (Nike); Kg 64: Noemi Bufalari ( Pug. Di Natale) e Gaia Patanè ( Ivanko B. Team) pari.

Nella foto: un  bel sinistro di Eros Seghetti a segno

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: