Recanati, Vittorio Sgarbi racconta l’infinito in 91 scatti

Recanati, Vittorio Sgarbi racconta l’infinito in 91 scatti

Su il sipario domenica a Villa Colloredo Mels alla mostra “Paesaggio Italiano – L’infinito tra Incanto e Sfregio”. Fino al 15 gennaio 2020 piccole e grandi storie, dalla bellezza al degrado, nelle immagini di 58 fotografi

RECANATI – L’Incanto, lo Sfregio, il Paesaggio Umano, l’Utopia, il Paesaggio Interiore e la Città. Sono le sei sezioni in cui si articola la mostra fotografica Paesaggio Italiano – L’Infinito tra Incanto e Sfregio, a cura di Vittorio Sgarbi, che andrà in scena dal 1° dicembre 2019 al 15 gennaio 2020 al museo civico di Villa Colloredo Mels di Recanati. Il progetto, promosso dall’associazione culturale Lo Stato dell’Arte, organizzato in collaborazione con  il Comune di Recanati e Sistema Museo, nasce da un’idea dei suoi storici collaboratori Sauro Moretti, manager, e Nino Ippolito, ufficio stampa. Nell’anno in cui si celebrano i duecento anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi, una rassegna di fotografia contemporanea che racconta il rapporto tra uomo e natura, tema leopardiano e attualissimo.

LA MOSTRA

Il paesaggio italiano in mostra viene raccontato attraverso scatti che sono piccole e grandi storie, dalla bellezza al degrado, nelle immagini di 58 fotografi, tra professionisti ed amatori evoluti, i cui lavori sono stati selezionati da Sgarbi tra migliaia di autocandidature arrivate. Sono 91 le foto in mostra, e non è solo la bellezza ma sono soprattutto le storie dei luoghi e le gesta dei suoi abitanti a segnare il paesaggio italiano nelle sue contraddizioni, tra tran tran quotidiano e situazioni straordinarie, in un passato glorioso col futuro ancora da scrivere.

BIGLIETTO UNICO

I musei civici di Villa Colloredo Mels sono aperti dal martedì alla domenica, 10-13 e 15 – 18. Grazie al biglietto unico Recanati Musei potrete visitare la mostra “Paesaggio italiano” all’interno della Pinacoteca Civica a Villa Colloredo Mels, il Museo dell’Emigrazione Marchigiana, la Torre del Borgo e il Museo dedicato a Beniamino Gigli che con la sua voce ha incantato e continua ad appassionare gli amanti della lirica. Per informazioni 071.7570410 recanati@sistemamuseo.it www.infinitorecanati.it www.paesaggioitaliano.it

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it