A Natale i migliori prodotti agroalimentari delle Marche per aiutare l’Ant e i malati di tumore

A Natale i migliori prodotti agroalimentari delle Marche per aiutare l’Ant e i malati di tumore

Terza edizione de “Il paniere delle eccellenze”, progetto di solidarietà promosso da Assistenza nazionale tumori, con il patrocinio del Consiglio regionale delle Marche. 63 le aziende coinvolte che hanno donato in totale 3800 prodotti. La vendita dei Panieri finanzierà l’assistenza gratuita domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione oncologica

ANCONA – Con le festività natalizie torna “Il Paniere delle eccellenze”, il regalo solidale della Fondazione ANT (Assistenza nazionale tumori) per finanziare l’assistenza domiciliare gratuita. Il progetto, patrocinato anche quest’anno dal Consiglio regionale, è stato presentato a Palazzo delle Marche e può contare per la sua terza edizione sulla collaborazione di 63 aziende agroalimentari che hanno donato in totale 3800 prodotti. «Un progetto – ha sottolineato Mastrovincenzo – patrocinato dal Consiglio fin dalla prima edizione, particolarmente significativo perché capace di unire la solidarietà, la prevenzione, la corretta alimentazione e la promozione dei nostri buoni prodotti enogastronomici». Il Presidente ha ringraziato per il loro servizio i volontari, i medici, gli infermieri di ANT e tutte le aziende che hanno donato i prodotti, «rappresentano l’intero territorio regionale e molte provengono anche dalla zona del cratere, un ulteriore segnale di generosità e impegno».

Lo scorso anno l’iniziativa ha finanziato 604 giornate di assistenza medica domiciliare e anche quest’anno l’obiettivo è quello vendere tutti i 550 panieri offerti. «Il Paniere – ha spiegato Jara Vernarecci, referente territoriale Marche Fondazione ANT- sta creando una rete nel tessuto economico e sociale che connette aziende di categoria e istituzioni, con nuovi produttori che partecipano coinvolti dai loro stessi colleghi e nuovi enti che ci danno il patrocinio, passati da 10 a 16». La risposta positiva del mondo agroalimentare è stata confermata anche da Francesca Petrini, Presidente Unione Agroalimentare CNA Marche, «a dimostrazione che i produttori sono sempre più sensibili alla sfera sociale, alla prevenzione, alla sicurezza alimentare e alla genuinità». Dal 1992 a oggi ANT ha assistito nelle Marche 9400 malati di tumore.

Nell’ultimo anno sono stati seguiti 865 pazienti e sono state effettuate circa 1000 visite per la prevenzione e la diagnosi precoce delle neoplasie. Ai circa 200 volontari marchigiani si aggiungono le due équipe medico-sanitarie, attive nelle province di Pesaro e Urbino e nella zona di Civitanova e Fermo, composte da 10 medici, 6 infermieri e 2 psicologi. Il Paniere contiene 4 prodotti “Made in Marche”, scelti tra vino, cereali, pasta, birra, olio, formaggi, insaccati, miele, cioccolato e cosmetici per la cura del corpo. Potrà essere acquistato dal 22 novembre al 24 dicembre, con un contributo minimo di 20 euro, nei Merc’ANT di Pesaro, Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio, oltre che nei punti di aggregazione e ascolto della Fondazione o tramite ordini on line (www.ant.it/marche).

Alla conferenza ha partecipato anche il consigliere regionale Francesco Micucci e in rappresentanza della Fondazione sono intervenuti la coordinatrice sanitaria Marche Germana Severini, il coordinatore territoriale promozione Flavio Battistini, lo psicologo psicoterapeuta Marco Boccaccini e la delegata di Civitanova Marche Fiorenza Paffetti Perugini. (l.v.)

PER SAPERNE DI PIU’

Paniere_ eventi ANT_Marche19

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it