Sandro Zaffiri: “I rifiuti da Roma? Una devastazione per le Marche”

Sandro Zaffiri: “I rifiuti da Roma? Una devastazione per le Marche”

Per il capogruppo della Lega l’operazione avrebbe un impatto enorme su un territorio già duramente messo alla prova

ANCONA – “Siamo pronti ad alzare le barricate nei confronti di un’operazione che rischia di avere un impatto devastante su un territorio già in difficoltà per un impianto vecchio e ai limiti delle sue reali possibilità e su un sistema viario che sarà incapace di sostenere gli aumentati volumi di traffico”.

A tirare le conclusioni sull’avvio dell’operazione rifiuti, sulla direttrice Lazio-Marche-Lazio, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Sandro Zaffri.

“Una scelta che è stata battezzata in più modi – rileva Zaffiri – da assistenza reciproca a mutuo soccorso, ma che nasconde il solito soccorso rosso, tra Regioni dello stesso colore politico. Una scelta che ancora una volta passa sopra le teste dei cittadini, che non sono stati consultati, e va evidentemente a loro discapito in termini di qualità della vita”.

“Non c’è che dire – conclude l’esponente del Carroccio – è l’ennesima riprova dell’ipocrisia di una Giunta regionale che appena può si fa bella con il paesaggio e con gli scenari che le Marche naturalmente offrono, ma poi, senza tentennamenti, li tramutano in una discarica a cielo aperto per ragioni di convenienza e affinità politica”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it