Porte antisfondamento e videosorveglianza su tutti i bus per evitare aggressioni agli autisti

Porte antisfondamento e videosorveglianza su tutti i bus per evitare aggressioni agli autisti

Le proposte della Filt Cgil Marche per contrastare il fenomeno

ANCONA – Si moltiplicano ovunque le aggressioni ai danni di autisti e, in generale,  di addetti alla vendita e alla verifica dei titoli di viaggio: l’ultimo episodio si è registrato ad Ancona alcuni giorni fa. Una situazione insostenibile per la Filt Cgil Marche che, la scorsa settimana, proprio sulla questione della sicurezza ha avuto un incontro con il Prefetto di Ancona. “Per evitare il ripetersi di certi fenomeni- dichiara Luca Polenta, segretario regionale Filt Cgil Marche -, la Filt Cgil propone un’adeguata protezione del posto guida con porte antisfondamento, sistemi di chiamata di emergenza, video sorveglianza a circuito chiuso su tutti i bus e dotazione di rilevamento satellitare su tutti i mezzi della regione”.

Tali misure, secondo la Filt Cgil Marche, “vanno nella direzione di una maggiore sicurezza per chi lavora o viaggia sugli autobus di tutto il territorio”.Il sindacato comunque continuerà a monitorare la situazione sollecitando anche l’intervento delle forze dell’ordine.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: