La guerra dei dazi con gli Usa rischia di mettere in ginocchio le imprese marchigiane

La guerra dei dazi con gli Usa rischia di mettere in ginocchio le imprese marchigiane

Il mercato statunitense è secondo solo a quello tedesco per le eccellenze enogastronomiche della nostra regione. Secondo i dati del Centro Studi Cna Marche le imprese marchigiane hanno esportato negli Usa alimenti e bevande per 13,7 milioni di euro nei primi sei mesi del 2019 contro 1,8 milioni di euro di prodotti enogastronomici importati, per un surplus commerciale di 11,4 milioni di euro. Otello Gregorini: “Le imprese marchigiane hanno esportato negli Usa prodotti per 452,3 milioni di euro  rispetto ai 379,9 milioni di euro dello stesso periodo del 2018, con un aumento di 72,4 milioni di euro di merce esportata. Ma i dazi mettono a rischio il futuro del nostro export”

ANCONA – Agroalimentare e moda, incubo dazi per la vendita dei prodotti marchigiani negli Stati Uniti. “Nel primo semestre dell’anno” afferma Otello Gregorini, segretario Cna Marche “le imprese marchigiane hanno esportato negli Usa prodotti per 452,3 milioni di euro  rispetto ai 379,9 milioni di euro dello stesso periodo del 2018, con un aumento di 72,4 milioni di euro di merce esportata. Ma in futuro, se ci sarà il via libera ai dazi Usa all’Europa per 7 miliardi di dollari, c’è il rischio di un brusco calo dell’export delle eccellenze marchigiane negli Stati Uniti, specialmente per i prodotti agroalimentari e della moda”.

Il settore marchigiano con un più forte export verso gli Usa è la meccanica con 111,9 milioni di euro nel primo semestre 2019. Seguono gli articoli farmaceutici con 79,5 milioni di euro, l’industria dei metalli (77,3 milioni di euro, i prodotti tessili (77,0 milioni di euro), il mobile e altri prodotti manifatturieri (41,1 mln di euro), gli apparchci elettrici (22,6 mln di euro) e i prodotti alimentari (13,7 mln di euro).

In allarme in particolare il settore alimentare dell’imprenditoria marchigiana. Infatti, il mercato statunitense è secondo solo a quello tedesco per le eccellenze enogastronomiche della nostra regione. Secondo i dati del Centro Studi Cna Marche le imprese marchigiane hanno esportato negli Usa  alimenti e bevande per 13,7 milioni di euro nei primi sei mesi del 2019 contro 1,8 milioni di euro di prodotti enogastronomici importati, per un surplus commerciale di 11,4 milioni di euro.

“Olio di oliva, pasta, formaggi, salumi e vini” sostiene Francesca Petrini presidente Cna Agroalimentare Marche “vedrebbero i loro prezzi crescere troppo, con inevitabile riduzione dell’export e pesanti ripercussioni per la produzione e l’occupazione delle nostre aziende. Infatti, solo per fare un esempio, un litro d’olio venduto oggi negli Stati Uniti a 13 euro arriverebbe a costare  25 euro mentre un chilo di pasta passerebbe da 3 a oltre 4 euro. La politica e le istituzioni debbono fare ogni sforzo per scongiurare il rischio dei dazi sull’agroalimentare italiano, che potrebbero mettere in serio pericolo posti di lavoro, imprese e famiglie di interi territori, tra cui i distretti delle eccellenze enogastronomichemarchigiane ”.

Un disastro per le nostre imprese esportatrici, secondo la Cna Marche, che si aggiunge alle incertezze legate alla Brexit  e all’embargo alla Russia.

Import Export Usa Marche primo semestre 2019

Pseudo-sottosezioni IMP2017 IMP2018 IMP2019 EXP2017 EXP2018 EXP2019
AA-Prodotti dell’agricoltura, della silvicoltura e della pesca 240.782 243.466 491.718 354.208 268.895 330.811
BB-Prodotti dell’estrazione di minerali da cave e miniere 23.823 27.119.946 67.799.451 40.826 9.766 7.172
CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco 2.794.329 1.013.708 1.791.922 9.257.760 10.913.967 13.773.261
CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori 2.089.888 1.461.053 2.215.063 88.525.875 81.963.301 77.015.641
CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa 3.428.901 3.926.062 4.158.701 4.308.326 5.236.555 4.848.662
CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati 27.404.225 270.030 170.963 0 0 0
CE-Sostanze e prodotti chimici 4.200.553 3.154.059 2.093.792 6.054.883 4.664.195 3.933.794
CF-Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici 48.556.924 18.657.834 65.949.539 135.155.769 67.780.040 79.541.431
CG-Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 1.204.259 1.186.939 991.765 3.823.117 6.764.882 9.546.463
CH-Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti 3.211.147 3.859.733 3.629.302 45.007.846 39.966.298 77.318.322
CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici 1.825.282 2.819.468 2.073.627 8.109.020 5.983.045 5.632.771
CJ-Apparecchi elettrici 2.191.189 1.172.866 1.485.667 18.158.332 22.435.821 22.645.081
CK-Macchinari e apparecchi n.c.a. 3.223.391 6.348.358 3.175.988 97.183.210 95.507.365 111.958.826
CL-Mezzi di trasporto 667.139 236.759 342.012 1.767.314 1.555.361 2.906.074
CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere 1.389.706 2.219.902 2.193.594 29.521.040 35.126.127 41.138.085
EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti e risanamento 0 0 0 891.991 1.406.536 1.372.904
JA-Prodotti dell’editoria e audiovisivi; prodotti delle attività radiotelevisive 46.469 27.396 108.101 552.288 276.870 270.504
RR-Prodotti delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento 25.096 43.809 24.374 52.095 37.345 54.957
VV-Merci dichiarate come provviste di bordo, merci nazionali di ritorno e respinte, merci varie 395.256 39.068 33.242 4.000 9.980 3.012
Totale 102.918.359 73.800.456 158.728.821 448.767.900 379.906.349 452.297.771

Marche – Interscambio commerciale in valore per area e paese del prodotto: Prodotti alimentari, bevande e tabacco  – I e II trimestre 2019 cumulati. Primi 5 Paesi per valore delle esportazioni

(Valori in Euro, dati cumulati)

PAESI IMP2017 IMP2018 IMP2019 EXP2017 EXP2018 EXP2019 saldi saldi saldi
Germania 23.359.170 25.604.618 29.753.826 15.096.327 16.394.146 18.276.305 -8.262.843 -9.210.472 -11.477.521
Stati Uniti 2.794.329 1.013.708 1.791.922 9.257.760 10.913.967 13.773.261 6.463.431 9.900.259 11.981.339
Francia 6.700.417 10.695.480 12.157.610 10.464.425 10.161.639 11.647.843 3.764.008 -533.841 -509.767
Regno Unito 2.668.656 2.357.698 2.768.588 6.996.896 5.165.438 8.054.341 4.328.240 2.807.740 5.285.753
Grecia 1.671.804 1.913.452 3.075.396 6.306.259 6.627.771 7.933.527 4.634.455 4.714.319 4.858.131
Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it