A Pesaro il sindaco Ricci premia i giganti degli scudetti del basket

A Pesaro il sindaco Ricci premia i giganti degli scudetti del basket

L’abbraccio della città ai campioni della Scavolini e alla Carpegna Prosciutto nel 45esimo dell’Inferno Biancorosso

PESARO – «Grazie ai tifosi per avere riportato qui la grande Scavolini, facendoci rivivere la gioia dei giorni degli scudetti. Ma anche per il sostegno alla squadra attuale per cominciare al meglio il prossimo campionato. E’ la dimostrazione della grande passione della piazza».

Lo ha detto Matteo Ricci a Baia Flaminia, premiando insieme all’assessore Mila Della Dora i protagonisti della Scavolini Basket campione d’Italia ’88 e ’90, nel 45esimo dalla fondazione del gruppo organizzato Inferno Biancorosso (sul palco Marco Piccoli, accanto allo speaker  Tomas Nobili, ndr).

Il sindaco ha citato anche Ario Costa,  Luciano Amadori e il Consorzio Pesaro Basket, riferendosi «agli sforzi che sono stati fatti in questi anni di ‘resistenza’. Quando c’è alla spalle una passione così forte – ha evidenziato –  anche nei momenti peggiori si tiene duro. La nostra storia è importante, deve restare il più possibile ai vertici del basket italiano. Abbiamo sofferto ma ora possiamo fare un passo in più grazie al nuovo sponsor», ha concluso Ricci. Bagno di folla in piazza Europa per Bianchini, Cook, Daye, Magnifico e gli altri interpreti dei due tricolori. Schierata anche la prima squadra della Carpegna Prosciutto. (f.n.)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it