Alle Muse di Ancona Dance Lab convince tutti portando in scena “Les Miserables”

Alle Muse di Ancona Dance Lab convince tutti portando in scena “Les Miserables”

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – La Scuola di Danza e Arti Sceniche Dance Lab di Ancona, ha portato sul palcoscenico delle Muse uno spettacolo liberamente tratto da “Les  Miserables”, l’intramontabile capolavoro di Victor Hugo. Con questa rappresentazione, Dance Lab ha inteso festeggiare i dieci anni dalla sua costituzione.

L’opera, rivelatasi senz’altro all’altezza delle aspettative, ha mostrato al meglio la passione e il desiderio di tutti coloro che sono stati coinvolti nell’impegnativo progetto. Il Corpo di ballo, le attrici e gli attori, la regia di Simone De Rose e di Luana Di Bari e i tanti collaboratori, hanno espresso una coralità ed un gioco di squadra veramente straordinari. Splendide le voci, accurati i costumi, coinvolgenti le coreografie: senza volerci soffermare sulle prestazioni di questo o di quel personaggio, mi piace qui ricordare l’emozione espressa  dai copiosi applausi che hanno salutato l’entrata in scena della piccola Cosette.

Per agevolare la comprensione della storia, la recitazione è avvenuta in lingua italiana, mentre i canti erano in inglese, come nel musical originale. L’iniziativa ha coinvolto non pochi studenti ed insegnanti dell’Istituto d’Arte Mannucci di Ancona che, nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro, hanno curato l’efficacissima scenografia.

Lo spettacolo ha rappresentato una sfida importante, che alla prova dei fatti si è rivelata vincente: un grazie particolare ai tecnici delle luci e del suono. Probabilmente è stata l’incoscienza giovanile e la voglia di fare bene la carta vincente che ha mosso queste ragazze e questi ragazzi. Gli applausi a scena aperta che hanno salutato il momento più difficile, quello dei saluti e dei ringraziamenti finali, sono una testimonianza eccellente che anche le imprese difficili sono realizzabili.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it