Straordinario weekend di bocce a Corridonia dove si sono sfidati i migliori giocatori d’Italia

Straordinario weekend di bocce a Corridonia dove si sono sfidati i migliori giocatori d’Italia

CORRIDONIA Straordinario weekend di bocce a Corridonia dove sabato 8 e domenica 9 giugno si sono sfidati tutti i migliori giocatori e tutte le migliori giocatrici d’Italia. Davvero nessuno escluso con campioni del mondo, d’Europa e d’Italia tutti contemporaneamente in campo nella bocciofila presieduta da Sergio Rapacchiani che ha organizzato a puntino l’eccezionale due giorni, seguita anche da un pubblico foltissimo.

Sabato sono andate in scena le Parate élite maschile, femminile e juniores.

Domenica è stata la volta del Trofeo Festa della Repubblica maschile e della Coppa Festa della Repubblica femminile per giocatori e giocatrici delle categorie A1-A.

Sia sabato che domenica ha diretto le gare Roberto Lopparelli.

Ecco il resoconto della due giorni nel dettaglio:

 PARATA ELITE MASCHILE, FEMMINILE E JUNIORES

Spettacolo straordinario alla Bocciofila Corridonia per il sabato dedicato alla Parata élite. In campo 16 campionissimi della raffa maschile, 8 della raffa femminile e 4 tra i migliori juniores d’Italia che si sono sfidati in quello che era molto più dell’antipasto del Trofeo Festa della Repubblica della domenica.

In campo maschile successo per Luca Santucci (Aper Capocavallo Perugia), abbonato ai piazzamenti, ma, stavolta, meritatamente vincente. L’atleta umbro ha sconfitto in finale Luigi Coppola (Fashion Cattel Monastier Treviso). Santucci ha dominato la finale aggiudicandosela per 10-3 dopo che in semifinale aveva avuto la meglio su Luca Viscusi (Caccialanza Milano), la miglior giovane promessa nazionale. Ma un altro giovane, stavolta marchigiano, è stato grande protagonista della gara. Parliamo di Gabriele Marinelli (Castelfidardo), l’unico categoria A presente in tabellone (gli altri erano tutti categoria A1) che nel primo turno si era tolto l’enorme soddisfazione di eliminare il campione del mondo in carica Gianluca Formicone in uno spettacolare spareggio ai pallini. Nella semifinale contro Coppola, Marinelli andava in vantaggio 6-3 ma non riusciva a chiudere facendosi rimontare quando l’accesso in finale sembrava alla sua portata.

In campo femminile deby in finale per le due super atlete della Bentivoglio Reggio Emilia Marina Braconi (che in realtà è di Recanati) e la campionessa del mondo Elisa Luccarini. La spuntava la Braconi che infilava quattro punti nell’ultima giocata e vinceva la finale 10-6. Terzo posto per la campionessa d’Europa under 23 Flavia Morelli, quarto per Loana Capelli (Canova Budrio).

In campo juniores bellissima finale tutta marchigiana tra Marco Principi (La Combattente Fano) e Carlo Brasili (Montegranaro). La spuntava il fanese 10-6 al temine di una partita di alto livello tra due degli under 18 più forti d’Italia.

TROFEO FESTA DELLA REPUBBLICA (Gara nazionale maschile cat. A1-A)

COPPA FESTA DELLA REPUBBLICA (Gara nazionale femminile cat. A1-A)

Dopo la Parata élite del sabato, la bocciofila del presidente Sergio Rapacchiani ha ospitato domenica il Trofeo Festa della Repubblica maschile e la Coppa Festa della Repubblica femminile, gare del circuito élite per giocatori e giocatrici di categorie A1 e A.

Così come per la Parata del sabato, anche domenica erano presenti tutti i migliori giocatori e le migliori giocatrici d’Italia, campioni del mondo e d’Europa compresi.

Proprio il Campione del Mondo Gianluca Formicone ha trionfato nella gara maschile. L’aquilano in forza al Caccialanza Milano, squadra con cui proprio la scorsa settimana aveva conquistato lo Scudetto, è stato autore di un cammino senza sbavature ed ha messo in campo tutta la propria classe soprattutto nel fondamentale dell’accosto. Senza troppa sofferenza il cammino di Formicone sia nel girone di qualificazione del mattino, sia nelle finali del pomeriggio in cui ha sconfitto Gaetano Miloro (Montegridolfo) nei quarti, Andrea Cappellacci (Montegranaro) in semifinale e Gianluca Manuelli (Montegridolfo) nella finale conclusasi 12-7.

Manuelli ce l’ha messa tutta, ma alla fine un Formicone in giornata top ha chiuso senza soffrire più di tanto. Dopo Formicone, Manuelli e Cappellacci, da segnalare l’ottimo quarto posto di Leonardo Stacchiotti (Villa Potenza) autore di un cammino eccezionale. Una grande rimonta gli aveva consentito di battere negli ottavi un altro giovane marchigiano, Michele Magnaterra (Castelfidardo) e una prestazione sopra le righe lo ha portato a battere nei quarti un top player come Alfonso Nanni (Boville). Poi, in semifinale, Stacchiotti si era dovuto arrendere all’ottimo Manuelli.

Nella gara femminile il successo è finito nelle mani di Stefania Bassotto (Olimpia Treviso). La ragazza veneta è uscita vincente da un’incredibile semifinale contro la campionessa d’Europa a squadre Chiara Gasperini (Lucrezia) che ha visto la bocciata che le avrebbe dato il successo rimpallare in maniera sfortunata per lei e fortunata per la propria avversaria. In finale, la Bassotto se l’è dovuta vedere con Loana Capelli (Canova Budrio), autrice dell’impresa della giornata in semifinale quando eliminava la Campionessa del Mondo Elisa Luccarini rimontando dall’iniziale svantaggio di 1-7. La veneta iniziava meglio la finale, ma l’emiliana non mollava e si riportava a ruota sul 6-5. La Bassotto, però, non si scomponeva e chiudeva sul 10-5 conquistando la Coppa Festa della Repubblica.

Si chiudeva così un weekend straordinario alla Bocciofila Corridonia del presidente Sergio Rapacchiani. Organizzazione perfetta, grande partecipazione di pubblico e dettagli curati nei minimi particolari da tutti i soci della bocciofila che hanno dimostrato di essere all’altezza di un evento di tale importanza.

FUORI REGIONE

RICCIONE – Gran bella vittoria a Riccione per Riccardo Campanelli. Il giovanissimo della San Cristoforo Fano si è imposto nella gara regionale individuale per tutte le categorie organizzata dalla Bocciofila Riccionese davanti a Giuseppe Miloro del Montegridolfo. Quarto posto per un altro marchigiano, Antonio Subissati (Tavernelle)

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it