Sequestrata dalla polizia a Gabicce Monte mezza tonnellata di marijuana

Sequestrata dalla polizia a Gabicce Monte mezza tonnellata di marijuana

PESARO – Un’importante operazione antidroga, condotta in sinergia dal personale della Polizia di Stato in servizio presso le Squadre Mobili di Pesaro e di Torino, si è conclusa nella giornata di ieri con il sequestro di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

L’indagine ha avuto inizio lo scorso 11 giugno quando  i poliziotti della Squadra Volante della Questura di Torino hanno proceduto, nel centro della città (in Corso Dante, angolo via Nizza), al controllo e all’arresto dei cittadini albanesi (E.P., 32 anni, e E.V, 19 anni),  responsabili, in concorso, dell’illecita detenzione di oltre 25 chili di marijuana. La sostanza stupefacente era stipata a bordo del veicolo su cui viaggiavano, una  Fiat 500L, presa a noleggio. Era evidente che i predetti avessero prelevato l’ingente quantitativo di stupefacente da un deposito e che stessero per effettuare una consegna nel capoluogo piemontese.

Attraverso un’elaborata quanto rapida analisi dei dati telematici rilevati dalle utenze telefoniche in loro possesso, gli agenti ipotizzavano il luogo ove i due si erano verosimilmente approvvigionati della sostanza stupefacente; ossia Gabicce Monte.

In particolare gli agenti della Squadra Mobile di Torino, avvalendosi della collaborazione dei colleghi della Squadra Mobile di Pesaro, effettuavano specifici accertamenti e verifiche, che permettevano di individuare un albanese (L.A. del 1982),  residente appunto a Gabicce, che aveva rifornito gli arrestati,  nonché il luogo dove, con alta probabilità, era stipata la marijuana.

Venerdì, lavorando in stretto raccordo operativo, le due Squadre Mobili di Torino e di Pesaro, raggiungevano Gabicce Monte dove effettuavano una perquisizione domiciliare nei confronti del sospettato, ai sensi dell’art.103 D.P.R. 309/90. Detta attività dava esito positivo: nell’alloggio e nella mansarda dell’abitazione venivano rinvenuti, infatti, numerosi involucri imballati con del cellophane, contenenti complessivamente quasi 500 chilogrammi di marijuana e 40  grammi di cocaina.

Si fa presente che, nella provincia di Pesaro e Urbino, il numero degli arresti per spaccio di stupefacenti, operati nel corso dei servizi di controllo del territorio, è in costante aumento. Tale dato testimonia il grande impegno che la Polizia di Stato pone nel contrasto allo specifico fenomeno.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it