La gestione delle macerie post-sisma: due arresti per corruzione

[themoneytizer id=17589-1]

La gestione delle macerie post-sisma: due arresti per corruzione

Arrestati dalla Guardia di Finanza, nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla Procura di Ascoli Piceno, un dipendente della Regione Marche ed una imprenditrice

ASCOLI PICENO – La gestione delle macerie post-sisma, nelle aree interne del Piceno e del Fermano, è finita nel mirino nella magistratura. Un dipendente della Regione Marche ed una imprenditrice sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla Procura di Ascoli Piceno.

Le ipotesi di reato contestate sono quelle della corruzione e della rivelazione di segreti di ufficio. Nei loro confronti è stata disposta la custodia in carcere da parte del Gip di Ascoli Piceno, che ha accolto la richiesta dei pubblici ministeri.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it