Carabiniere accoltellato nella notte a Montegranaro da un extracomunitario ubriaco

Carabiniere accoltellato nella notte a Montegranaro da un extracomunitario ubriaco

MONTEGRANARO –  Sabato sera, poco dopo le 23, un carabiniere è stato accoltellato alle spalle e ferito in modo abbastanza grave da un extracomunitario – un marocchino di 46 anni – a Montegranaro.

Immediatamente soccorso il militare, un brigadiere di 59 anni, è stato portato all’ospedale di Fermo dove si trova in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita. Il brigadiere ha riportato una ferita alla schiena, con la lama del coltello che è entrata per pochi centimetri, arrivando a sfiorare un polmone e provocando un versamento ematico.

Lo straniero, regolare sul territorio italiano, è stato arrestato e dovrà rispondere di tentato omicidio, lesioni e porto abusivo di armi. L’uomo, ubriaco, infastidiva le persone all’interno di un locale, quando i militari sono intervenuti per allontanarlo.

“Esprimo la più profonda solidarietà al carabiniere ferito ieri sera durante un controllo di sicurezza in una zona di Montegranaro. Un fatto gravissimo che mi ha personalmente scossa, così come tutta la cittadinanza”, scrive il sindaco di Montegranaro Ediana Mancini.

“Esprimo – dichiara il senatore Andrea Cangini – a nome mio e di Forza Italia, solidarietà e vicinanza al brigadiere dei Carabinieri Mario Iadonato, vigliaccamente accoltellato alle spalle a Montegranaro (Fm) dal solito extracomunitario ubriaco e già noto alle forze dell’ordine. Troppo spesso la parola integrazione si rivela una vuota enunciazione di principio, troppo spesso vengono tollerati comportamenti che poi, come in questo caso, sfociano in cieca violenza. Confidiamo in pene esemplari”.

“Esprimiamo – si legge in una nota del capogruppo regionale di Forza Italia, Jessica Marcozzi, del coordinamento provinciale di Fermo e del coordinatore comunale di Montegranaro Demis Ranalli – la più sincera solidarietà al brigadiere dei Carabinieri accoltellato ieri notte a Montegranaro. Crediamo si sia trattato di un gesto di una gravità inaudita, vile, a danno di un carabiniere, un uomo, un rappresentante dello Stato, dell’Arma, nello svolgimento del suo dovere a tutela della collettività. A lui e a tutti i carabinieri della stazione di Montegranaro, del comando provinciale, delle Marche e d’Italia, che ogni giorno rischiano la vita per garantire la sicurezza della società, la nostra stima e gratitudine. Esprimiamo altresì solidarietà ai familiari del Brigadiere ferito augurando a lui una pronta guarigione. Al contempo auspichiamo una pena esemplare per il criminale, già fortunatamente assicurato alla giustizia”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: