A Pesaro sindacati e Confcommercio si sono attivati per dare un aiuto concreto ai lavoratori dell’ex Mercatone

A Pesaro sindacati e Confcommercio si sono attivati per dare un aiuto concreto ai lavoratori dell’ex Mercatone

PESARO – L’ente Bilaterale del Commercio di Pesaro ha deliberato lo stanziamento di un contributo economico per far fronte alla situazione di difficoltà che stanno vivendo i lavoratori dell’ex Mercatone.

I lavoratori non percepiscono lo stipendio dal mese di aprile e all’oggi sono ancora privi di alcun sussidio. Infatti anche se lo scorso 20 giugno il Ministero del Lavoro ha deliberato la cassa integrazione fino al 31 dicembre, è chiaro che ci vorrà ancora del tempo prima che i lavoratori abbiano la disponibilità economica di tale indennità.

Le organizzazioni sindacali Filcams – Cgil, Fisascat – Cisl e Uiltucs insieme a Confcommercio si sono attivati per dare un aiuto concreto ai lavoratori, e auspicano che anche le Istituzioni si attivino velocemente per dare un sostegno ai lavoratori coinvolti in questa crisi.

Infatti tra le varie prestazioni che l’Ente Bilaterale del Commercio eroga a favore dei lavoratori, vi è anche un’integrazione al reddito per crisi aziendale, fermo di attività per causa di forza maggiore, per cui i lavoratori sono sospesi dal lavoro e in mancanza di altri interventi di tutela del reddito, ai lavoratori viene corrisposta un’indennità.

Il Presidente dell’Ente Bilaterale Amerigo Varotti, e il Vice Presidente Loredana Longhin, esprimono grande soddisfazione per aver avuto la possibilità di aiutare i lavoratori e le loro famiglie in un momento di grande difficoltà.

Inoltre ribadiscono l’importanza del ruolo dell’ente bilaterale e la necessità da parte delle aziende di aderire a tale associazione.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it