“Nella sanità Marche in coda in tutte le classifiche”, Sandro Zaffiri si scaglia contro il presidente della Regione

“Nella sanità Marche in coda in tutte le classifiche”, Sandro Zaffiri si scaglia contro il presidente della Regione

ANCONA – “Un merito Ceriscioli ce l’ha. Sarà ricordato come il presidente di Regione che è riuscito a collocare le Marche in coda a tutte le classifiche di performance e il professore di matematica che è riuscito a negare anche la fredda oggettività dei numeri”.

Commento netto quello del capogruppo della Lega Nord, Sandro Zaffiri, non soltanto in relazione alla pubblicazione della classifica sulle liste d’attesa, ma anche al tentativo di estrema difesa, attraverso un’immediata replica stampa.

“Preferivamo il Ceriscioli di un tempo, al quasi noioso teorico di matematica – afferma Zaffiri – come quando cercò di motivare il fatto di aver raggiunto il fondo della classifica di gradimento dei Governatori italiani sostenendo che fosse un buon punto di partenza per fare meglio…”

“Questo Ceriscioli ci piace molto meno – continua Zaffiri – in modo particolare perché sembra un pugile che tenta la difesa su un ring molto delicato, cioè quello della Sanità e, in ballo, ci sono persone che quotidianamente si imbattono in un’offerta sanitaria che evidentemente non funziona”.

“Trasporto sanitario, rimborsi per malati oncologici e liste d’attesa rappresentano solo le più recenti criticità segnalate, alle quali, ben presto, se ne aggiungeranno altre, come le spese farmaceutiche, capitolo sul quale presenterò presto – conclude Zaffiri –  un’interrogazione in Consiglio regionale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it