Le Marche pronte ad offrire ai lettori del Salone internazionale del libro di Torino il loro ricco patrimonio culturale

Le Marche pronte ad offrire ai lettori del Salone internazionale del libro di Torino il loro ricco patrimonio culturale

ANCONA – Sedendo e mirando…le Marche, per la prima volta Regione ospite quest’anno, alla XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Un riconoscimento importante alla ricca e plurale produzione culturale della nostra regione in uno “Spazio Marche” che accoglierà i tanti editori, scrittori e autori presenti nello stand. Ci sarà un susseguirsi di dialoghi e incontri, dalla letteratura alla poesia, dalla fotografia al digitale con le presentazioni dei festival letterari e premi che animano la vita culturale del territorio.

Nel corso della presentazione oggi alla Stampa il presidente del Consiglio regionale ha infatti sottolineato che essere Regione ospite è un grande riconoscimento per scrittori e editori e soprattutto per la ricchezza culturale delle Marche che attraverso il Salone del Libro hanno la possibilità di presentare il loro enorme patrimonio ad un pubblico internazionale. Quindi lo stesso presidente ha parlato del tema dell’Infinito che caratterizzerà la presenza delle Marche, rimarcando che si coniuga perfettamente con quello del Salone – Il Gioco del Mondo – a significare il superamento di barriere, confini e diversità, guardando “oltre la siepe” come hanno saputo fare i marchigiani in diverse occasioni difficili, come nel caso del terremoto.

Nei cinque giorni della vetrina libraria nello Spazio Marche si terranno 100 eventi con più di 200 relatori e 70 editori, di cui 30 dalle Marche e altri nazionali che hanno pubblicato opere di autori marchigiani, 30 festival e premi letterari.

Regione ospite – secondo l’assessore regionale al Turismo-Cultura – ha un valore premiante per il contributo culturale costante che le Marche – Regione insieme a editori, autori e scrittori-  hanno dato nel corso degli anni in occasione del Salone. Quindi ha sottolineato il grande impegno della Regione nel costruire e organizzare 5 giornate intense con eventi molto importanti che distingueranno la proposta delle Marche all’interno e all’esterno del Salone.

Le Marche saranno quindi all’insegna dell’Idillio tradotto in tutte le lingue del mondo: l’Infinito leopardiano di cui si celebra quest’anno il Bicentenario della stesura e che sarà il tema conduttore dell’offerta letteraria. Anche l’allestimento dello stand, 150 mq, rievoca il mondo leopardiano con un gioco di immagini e parole: dai versi del genio recanatese “Sedendo e mirando” che accompagnano il visitatore, alle copie dei manoscritti di Visso e di Napoli, dai disegni di Tullio Pericoli, gentilmente concessi per l’occasione, a quello di Leopardi realizzato da Ezio Bartocci. Un invito al piacere dell’ammirare e scoprire il paesaggio marchigiano, come luogo dell’anima, che ha saputo creare cultura coniugando innovazione e tradizione e sa superare gli ostacoli, anche quelli della “Natura matrigna”.

Dopo l’inaugurazione, proprio il Bicentenario de L’Infinito aprirà giovedì 9 maggio il programma culturale dello Spazio Marche con la partecipazione del Presidente del Consiglio Regionale e dell’Assessore al Turismo-Cultura della Regione Marche, mentre domenica 12 presso la sala Viola l’Infinito sarà al centro di uno degli eventi clou del Salone, promosso dalla Regione Marche e intitolato Io nel pensier mi fingo… con Massimo Cacciari e Giulio Giorello, moderati da Piero Dorfles, si confronteranno sul concetto più alto e più arduo del pensiero umano.

E ancora il teatro, con l’attrice marchigiana Lucia Mascino, che nella serata-incontro del 9 maggio con la Regione Ospite al prestigioso Circolo dei Lettori di Torino terrà, insieme al musicista Alessandro Culiani violoncellista della FORM, lo spettacolo Forse s’avess’io l’ale più felice sarei, racconto in prosa, poesia e musica per Giacomo Leopardi e i “Monti azzurri”. Lo spettacolo – in collaborazione con l’Amat – si rivolge anche agli ospiti internazionali del Salone, ai buyers di molti Paesi, ai soci del Circolo dei Lettori ed è dedicato al rilancio della regione e del Centro Italia colpiti dalla lunga sequenza sismica del 2016/2017 e in particolare all’area più ferita, il territorio dei Monti Sibillini, proprio quei monti cantati da Leopardi nelle Ricordanze.

Vittorio Sgarbi, domenica 12 maggio sarà nello Spazio Marche per raccontare le “Marche, bellezza infinita” attraverso il paesaggio, le scuole pittoriche, i suoi grandi artisti, che vi sono nati o che ne sono stati affascinati, da Raffaello a Lotto, fino a Licini e De Dominicis.

Numerosi sono gli autori affermati e nuovi” che presenteranno le proprie produzioni letterarie, insieme agli editori marchigiani, piccoli e di qualità, alcuni dei quali riuniti nell’Associazione E’ Di Marca. Oltre agli scrittori e poeti, a simboleggiare la contaminazione con arti diverse saranno presenti per il design Giordano Pierlorenzi, per l’illustrazione Sara Fabbri, Giovanni Mulazzani e Simone Massi, per la musica David Monacchi.

E poi si parlerà venerdì 10 maggio di grandi marchigiani del Novecento come Carlo Bo, Paolo Volponi e Luigi Di Ruscio, dei quali verranno evidenziati aspetti e scritti inediti. Così come, nella terra di Adriano Olivetti, verranno ricordati i 100 anni dalla nascita di uno dei più grandi economisti italiani, Giorgio Fuà (1919-2000), fondatore dell’ISTAO di Ancona. Approfondimento poi su Leonardo Sciascia nei suoi rapporti con le Marche, con artisti e scrittori come Luigi Bartolini, Valerio Volpini e Mario Fusco.

Le Marche sono anche una regione di festival, rassegne culturali e premi letterari che verranno presentati nello spazio Superfestival del Salone.  Particolare attenzione anche alle biblioteche con la valorizzazione di collezioni, fondi speciali e nuovi strumenti digitali. Il Garante dei Diritti della Persona, la Commissione Pari Opportunità e le Università marchigiane saranno presenti con specifiche iniziative.

Infine, le Marche ricorderanno la tradizione che dal 1200 le distingue come culla della carta occidentale, quel supporto ancora indispensabile per un autentico piacere della lettura. I mastri cartai di Fabriano saranno presenti nello spazio Fantàsia del Salone e nello Spazio Marche per dimostrare a grandi e piccini come nasce la carta e far vedere due nuove filigrane dedicate a Leonardo Da Vinci e a Giacomo Leopardi. In carta pregiata di Pioraco è invece realizzata la cartella d’arte “Tra le pagine. Ritratti di scrittori”, opera dell’artista Ezio Bartocci, con una presentazione di Claudio Piersanti, che raccoglie una serie di segnalibri artistici che ritraggono alcuni grandi scrittori pubblicati da Valentino Bompiani (Ascoli Piceno 1898 – Milano 1992) nel corso del Novecento.

Dalla carta alla fotografia il passo è breve: le Marche rinnovano la tradizione dei maestri Crocenzi, Dondero, Cavalli, Ferroni e Giacomelli, con nuovi strumenti legislativi a sostegno della cultura fotografica e l’impegno di una nuova generazione di artisti dell’immagine.

SPAZIO MARCHE / IL PROGRAMMA

Giovedì 9 maggio

Ore 13:00

Spazio Marche

Inaugurazione

Con  Antonio  Mastrovincenzo e Moreno Pieroni

Le Marche, per la prima volta regione ospite del Salone Internazionale del Libro, si presentano con i suoi autori, artisti, editori e un ricco programma di iniziative.

 

Ore 14:00-15:00

Spazio Marche

 

 

Il Bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi

Con Fabio Corvatta, Alberto Folin, Antonio Mastrovincenzo, Laura Melosi, Moreno Pieroni, Rita Soccio

Sono trascorsi duecento anni dall’idillio che ha segnato il destino della poesia nazionale e mondiale. Durante l’incontro avverrà la presentazione del Comitato nazionale delle Celebrazioni e del programma delle iniziative.

 

Ore 15:00-15:30

Spazio Marche

Riflessioni e sfide per un cambiamento

Con Orietta Candelaresi, Giulia Bettin, Claudia Centanni, Catia Ventura

In collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche

Il saggio breve W(h)o-man. L’educazione dei giovani maschi (Ventura Edizioni) di Orietta Candelaresi è uno spunto di riflessione sulle questioni legate alla violenza di genere dal punto di vista pedagogico.

 

Ore 15:30-16:00

Spazio Marche

Libri a confronto

Con Simone Giaconi, Benedetta Leonardi, Elena Leonardi, Matteo Pirro

La poesia dei colori, i colori della poesia. La presentazione doppia di Colora le Marche di Benedetta Leonardi e di Per ogni lacrima che scende esprimi un desiderio di Matteo Pirro, entrambi editi da Giaconi Editore.

 

Ore 16:00-16:30

Spazio Marche

 

 

 

 

Viaggio nel dono e nella missione di Rita Cutolo

Con Luca Bartoli, Antonio Mastrovincenzo e Vincenzo Varagona

La storia della guaritrice marchigiana attraverso decine di casi, ritenuti spesso senza speranza, di fronte ai quali la scienza si è talvolta arresa, in Grazia e Mistero di Vincenzo Varagona (Vydia Editore).

Ore 16:30-17:00

Spazio Marche

Incontro con Alberto Maggi

Con Antonio Mastrovincenzo e Vincenzo Varagona

Il frate dell’Ordine dei Servi di Maria indica la strada per rispondere sempre con il sorriso alle difficoltà che ci impone la vita, a partire da Due in condotta (Garzanti).

 

Ore 17:00-17:30

Spazio Marche

Marche d’autore

Con Jonathan Arpetti, David Miliozzi, Moreno Pieroni e Andrea Trettaccone

Per conoscere la pluralità della regione attraverso venticinque racconti di autori marchigiani che hanno come protagonisti i luoghi simbolo di ogni provincia, racchiusi nel volume edito da Confesercenti.

 

Ore 17:30-18:00

Spazio Marche

Le Marche della fotografia

Con Angelo Ferracuti, Giovanni Marrozzini, Lorenzo Cicconi Massi, Simona Teoldi

Le Marche di Crocenzi e Dondero, di Cavalli e Giacomelli, rinnovano la propria tradizione con nuovi strumenti legislativi a sostegno della cultura fotografica e l’impegno di una nuova generazione di artisti dell’immagine.

 

Ore 18:00-18:30

Spazio Marche

Cresciamo insieme con Clementoni

Con Loretta Cordoni e Moreno Pieroni

Il noto marchio di giocattoli presenta come casa editrice una collana di libri di qualità dedicata ai piccoli lettori, ai genitori e agli adulti che si occupano di bambini.  

 

Ore 18:30-19:00

Spazio Marche

Digital Network Society

Con Sara Bentivegna, Giovanni Boccia Artieri, Fabio Giglietto

In collaborazione con Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

A partire da Stati di connessione (FrancoAngeli) di Giovanni Boccia Artieri e da Niente di nuovo sul fronte mediale (FrancoAngeli), i curatori di quest’ultimo si confrontano sulla società digitale tra spazi informativi, agenda pubblica e protagonismo social.

 

Ore 19:00-19:30

 

 

 

Ore 19:30-20:00

Spazio Marche

Incontro con Stefano Ambrosini

L’autore di Cratere (Claudio Ciabochi Editore) racconta il suo esordio, un noir che si svolge in un luogo devastato dagli effetti di un rapido sviluppo industriale, e del tentativo del protagonista di salvare ciò che di bello rimane.

 

Io solo

Con Moreno Pieroni e Manuela Taffi

Il diario di un adolescente alle prese con bulli e arroganti, finchè non riuscirà a reagire con l’amicizia e la parola. Un insegnamento prezioso per adolescenti e genitori. Edito da Albatros.

 

 

Venerdì 10 maggio
Ore 10:30-11:00

Spazio Marche

Le radici del design italiano

Con Antonio Mastrovincenzo e Giordano Pierlorenzi

In collaborazione con Poliarte

Il Made in Italy costituisce ancora la risorsa principale del Paese? La risposta nel volume Artigenesi (Poliarte) di Giordano Pierlorenzi, direttore dell’Accademia di belle arti e design di Ancona.

 

Ore 11:00-11:30

Spazio Marche

Alla ricerca del gusto

Con Salvatore Farina e Moreno Pieroni

Un’esperienza professionale d’eccellenza, quella raccontata in Sulle ali del picchio. Ritratto di una pasticceria di successo (Chiriotti Editore), che si rivolge ai giovani con un linguaggio in cui scienza ed arte dialogano.

 

Ore 11:30-12:00

Spazio Marche

Con Emergency in Africa e Afghanistan

Con Luca Bartoli, Roberto Maccaroni, Antonio Mastrovincenzo

Prometto che ritorno (Vydia Editore) di Roberto Maccaroni è la storia di un infermiere in missione nei paesi martoriati dalla guerra e dalla povertà, pagine autentiche sui valori di umanità e solidarietà.

 

Ore 12:00-12:30

Spazio Marche

Paolo Volponi inedito

Con Mauro Bersani, Salvatore Ritrovato, Alessio Torino

In collaborazione con Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e Urbino e le Città del Libro Festival

In collaborazione Urbino e le Città del Libro Festival

Un incontro sugli inediti giovanili dell’autore di Memoriale, collocabili tra il 1942 e il 1948, prima de Il ramarro, in vista di una possibile edizione critica.

 

Ore 12:30-13:00

Spazio Marche

 

 

Il mio Do

Con Victor Carlo Vitale

Il romanzo di formazione edito da Guasco Editore è ambientato nei quartieri operai di Milano, dove il cemento della strada è l’unico orizzonte. L’autore racconta la ricerca del riscatto.

 

Ore 13:00-13:30

Spazio Marche

Platero alla canestra

Con Matteo Macellari

In una campagna del Centro Italia una fattoria con gli animali, i prati e gli scorci sulle colline circostanti. Il racconto di un bambino, edito da Controvento, con protagonisti gli animali.

 

Ore 13:30-14:00

Spazio Marche

Poesia di strada 1998 – 2017

Con Alessandro Seri

In collaborazione con il Festival Licenze poetiche e il Premio Poesia di strada

L’antologia, pubblicata da Seri Editore, dell’omonimo Premio che da oltre 20 anni sviluppa un percorso di lettura del testo poetico attraverso la riproduzione artistica.

 

Ore 14:00-14:30

Spazio Marche

Incontro con Luca Mercalli

Con Antonio Mastrovincenzo

A partire da Non c’è più tempo. Come reagire agli allarmi ambientali (Einaudi), il climatologo propone un compendio di riflessioni e metodi per salvare la natura, partendo dalla vita e dal metodo di Primo Levi.

 

Ore 14:30-15:00

Spazio Marche

Libri a confronto

Con Tullio Bugari, Loretta Emiri, Alessandro Seri

Due libri intrisi di modernità, La Simeide. Una lotta vincente di Tullio Bugari e Discriminati di Loretta Emiri, entrambi editi da Seri Editore, al centro del dialogo tra i due autori, tra memorie, periferie, consapevolezze.

 

Ore 15:00-15:30

Spazio Marche

 

 

 

 

 

 

 

Ore 15:30-16:00

Spazio Marche

 

Liberi di leggere

Con Andrea Nobili e Simona Teoldi

A cura di AIB Marche e Sistema Bibliotecario Carcerario Regionale

In collaborazione con il Garante dei Diritti della Persona della Regione Marche

La presentazione del progetto che potenzia la rete delle biblioteche carcerarie sul territorio regionale, sviluppando servizi di lettura per supportare, arricchire e rafforzare la relazione affettiva tra i genitori detenuti e i propri figli.

 

Libri senza sbarre

Con Giuseppe Bommarito, Andrea Nobili, Enrichetta Vilella

In collaborazione con il Garante dei Diritti della Persona della Regione Marche

La casa editrice Italic Pequod di Ancona ha donato alle biblioteche dei sei istituti penitenziari delle Marche oltre 5.000 libri. Ma non solo, il progetto prevede di far incontrare gli scrittori con i detenuti.

 
Ore 16:00-16:30

Spazio Marche

Nel segno di Olivetti

Con Gioacchino Garofoli, Beniamino De’ Liguori, Pietro Marcolini

In collaborazione con ISTAO – Istituto Adriano Olivetti

A 100 anni dalla nascita dell’economista Giorgio Fuà, il dialogo tra l’Istituto Olivetti, la Fondazione G. Fuà e l’Associazione degli Economisti di lingua neolatina per ragionare sul futuro con lo sguardo rivolto alla persona, secondo l’insegnamento di Olivetti.

 

Ore 16:30-17:00

Spazio Marche

Obsolescente

Con Andrea Giove, Antonio Mastrovincenzo, Giancarlo Trapanese

Perché un cellulare ha una durata limitata così come un computer? Per quale motivo le cose di oggi non durano come in passato? Giancarlo Trapanese analizza i mali del nostro tempo nel libro edito da Italic Pequod.

Ore 17:00-17:30

Spazio Marche

Marche al femminile

Con Silvia Casilio, Irene Manzi, Meri Marziali, Oriana Salvucci

In collaborazione con la Commissione Pari Opportunità delle Marche
La presentazione di Matria, rassegna letteraria sul pensiero femminile si intreccia a quella del libro Le vie delle donne marchigiane (ODG Edizioni), risultato dal progetto sulla toponomastica femminile dell’Osservatorio di Genere di Macerata.

 

Ore 17:30-18:00

Spazio Marche

La nuova poesia marchigiana

Con Alessandra Carnaroli, Valerio Cuccaroni, Massimo Gezzi, Franca Mancinelli

A cura di Luigi Socci e Valerio Cuccaroni

In collaborazione con il Festival La punta della lingua

La terra di Giacomo Leopardi ha conosciuto nel secondo Novecento una straordinaria fioritura poetica, anche grazie al progetto Residenza che ha permesso a una nuova generazione di poeti di formarsi.

 

Ore 18:00-19:00

Spazio Marche

Scrittori per la ricostruzione

Con Matthias Canapini, Angelo Ferracuti, Giovanni Marrozzini, Marco Scolastici, Carlo Pagliacci, Enrico Sgarella

Da Il passo dell’acero rosso (Aras) a Gli spaesati (Ediesse), da Una yurta sull’Appennino (Einaudi) a La notte della polvere (Zefiro) di Massimo Dell’Orso e Maria Cristina Garofoli, fino a Il cammino delle terre mutate (Terre di Mezzo), l’impegno degli scrittori per la rinascita dei luoghi del Centro Italia feriti dal sisma.

 

Ore 19:00-19:30

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 19:30-20:00

Spazio Marche

Ricordando Luigi Di Ruscio

Con Angelo Ferracuti e Massimo Gezzi

A partire da Poesie scelte 1953 – 2010 (Marcos y Marcos), antologia che racchiude il cosmo poetico del poeta nato a Fermo e migrante a Oslo, dove per 40 anni ha lavorato alla catena di montaggio di una fabbrica.

 

Ricordando Carlo Bo

Con Alessio Torino e Stefano Verdino

In collaborazione con la Fondazione Carlo e Marise Bo e Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Una delle figure al centro della critica letteraria del Novecento che emerge anche tramite la sua biblioteca e le relazioni svelate dalle dediche dei libri a lui donati.

 

Ore 20:00-20:30

Spazio Marche

Arte al completo

Con Allì Caracciolo e Francesco Solitario

Un libro di poesia, e come tale si presenta di primo acchito, ma anche di filosofia, di teatro, di scenografia, di pittura, di danza e di musica. È Marginialia (Prometheus), opera da scoprire grazie alle parole dell’autore.

Sabato 11 maggio
Ore 10:30-11:00

Spazio Marche

Mondi immaginari per immaginare il mondo

Con Matteo Cellini, Maura Maioli, Renato Claudio Minardi

In collaborazione con il Premio Letteraria

La conversazione con il vincitore del Premio Campiello 2013 e del Premio Letteraria 2017 ha al centro i libri e il modo in cui incidono nell’immaginario di ognuno già dal primo incontro.

 

Ore 11:00-11:30

Spazio Marche

 

 

 

 

 

Abbecedario

Con Simone Massi, Renato Claudio Minardi, Mattia Priori

In collaborazione con Animavì – International film festival of poetic animation

Un singolare dizionario di dialetto e italiano, 8.000 vocaboli e ventuno illustrazioni, una per ogni lettera dell’alfabeto, opera di uno dei più bravi illustratori per cinema di animazione.

Ore 11:30-12:00

Spazio Marche

La lettrice di Cechov

Con Giulia Corsalini e Antonio Mastrovincenzo

Il primo romanzo, edito da Nottetempo, di un’autrice che unisce l’amore per la grande letteratura e un grande scrittore ad una storia di attualità, solitudine e trasformazione personale e collettiva.

 

Ore 12:00-12:30

Spazio Marche

Piceno d’Autore

Con Stefano Izzo, Michele Luzzatto, Domenico Minuto

In collaborazione con l’Associazione culturale I Luoghi della Scrittura

Comunicare oggi è il tema della X edizione del festival, perché la comunicazione è alla base di ogni relazione umana, e da quella indipendente discende la democrazia matura.

 

Ore 12:30-13:00

Spazio Marche

 

 

 

 

 

 

Ore 13:00-13:30

Spazio Marche

Presentazione di Ama Festival

Con Francesco Cicchi, Antonio Mastrovincenzo, Domenico Minuto, Silvio Venieri

In collaborazione con l’Associazione culturale I Luoghi della Scrittura

Facciamo che io ero un albero è il tema della III edizione della Rassegna, dedicata ai maestri naturali, dai quali si può imparare l’incredibile arte di vivere nel vento.

 

 

L’Arca dei suoni originari

Con Antonio Mastrovincenzo e David Monacchi,

Da trent’anni l’autore di L’Arca dei suoni originari. Salvare il canto delle foreste primarie (Mondadori) esplora il pianeta per registrare le voci della natura che rischia di scomparire. A Pesaro, città della musica Unesco, nasce il progetto Sonosfera.

 

Ore 13:30-14:00

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 14:15

Spazio Marche

 

Libri a confronto

Con Renato Ghezzi e Eufemia Griffo

Tra verità e finzione sociale. Parola a Renato Ghezzi, autore di Seconda possibilità e a Eufemia Griffo e al suo Sagome di carta Le streghe di Triora, entrambi editi da Le Mezzelane Casa Editrice.

 

La storia della carta: dal 1200 ad oggi

Con Sandro Tiberi, Bruno Sebastianelli, Gilvana Maria Da Silva

In collaborazione con Carifac’arte – Polo Museale Fabriano

Conoscere come nasce la carta insieme ai maestri della Scuola Internazionale dei Mestieri d’Arte di Fabriano. Il valore della tradizione nel segno dell’innovazione.

 

Ore 14:00-14:30

Spazio Marche

 

Due festival si incontrano

Pordenonelegge e Festival del Giallo di Senigallia

I rappresentanti istituzionali dei Comuni di Senigallia e Pordenone e i responsabili dei relativi enti culturali illustrano la partnership e siglano il protocollo d’intesa per la crescita culturale delle rispettive comunità.

Ore 14:30-15:00

Spazio Marche

Confessioni di un migrante

Con Rosa Marisa Borraccini, Mohamed Razane, Ilaria Vitali

Un ragazzo figlio di migranti si racconta nel contesto delle banlieu, in una storia densa di rabbia per l’ingiustizia sociale. È Violento (EUM) l’ultimo libro di Mohamed Razane, scrittore francese di origine marocchina.

 

Ore 15:00-15:30

Spazio Marche

L’intimità

Con Nuria Perez Vicente

Il nuovo romanzo di Nuria Amat narra la vicenda interiore di una donna in perpetua ricerca della figura materna. Per scoprirlo, l’incontro con la sua traduttrice dalla lingua spagnola per le edizioni EUM.

 

Ore 15:30-16:00

Spazio Marche

Raccontare la cultura

Con Mafe De Baggis, Lella Mazzoli, Sabina Minardi, Giorgio Zanchini

In collaborazione con il Festival del Giornalismo Culturale

Quali sono i mezzi utilizzati dagli italiani per informarsi sui temi culturali? Un confronto a partire dal saggio edito da FrancoAngeli arricchito dai dati e riflessioni dei ricercatori dell’Osservatorio News-Italia dell’Università di Urbino Carlo Bo.

 

Ore 16:00-16:30

Spazio Marche

Incontro con Filippo la Porta

In collaborazione con Premio Letterario Città di Grottammare

Presidente del Premio letterario della Città di Grottammare, il critico comincia dall’ultimo Disorganici. Maestri involontari del Novecento (Storia e Letteratura) per raccontare i grandi irregolari, da Camus a Pasolini. A seguire, declamazione del vincitore.

 

Ore 16:30-17:00

Spazio Marche

 

 

 

 

 

Ore 17:15

Spazio Marche

Poeti italiani di oggi in traduzione

Con Alessandro Moscè e Umberto Piersanti

Il Centro Mondiale della Poesia Giacomo Leopardi di Recanati promuove la poesia italiana contemporanea attraverso la sua traduzione nelle lingue del mondo. È il caso di Dix poètes italiens contemporains (Le Bousquet-La Barthe Editions) per il pubblico francese.

 

La storia della carta: dal 1200 ad oggi

Con Sandro Tiberi, Bruno Sebastianelli, Gilvana Maria Da Silva

In collaborazione con Carifac’arte – Polo Museale Fabriano

Conoscere come nasce la carta insieme ai maestri della Scuola Internazionale dei Mestieri d’Arte di Fabriano. Il valore della tradizione nel segno dell’innovazione.

 

Ore 17:00-17:30

Spazio Marche

Gli ultimi giorni di Anita Ekberg

Con Alessandro Moscè e Gianluca Barbera

Un giornalista intervista la grande attrice, un tempo la donna più bella del mondo, ora sola, anziana e malata, in una casa di riposo nei pressi di Roma. Di questo racconta il libro di Alessandro Moscé edito da Melville.

 

Ore 17:30-18:30

Spazio Marche

Leonardo Sciascia: le Marche, la Scuola, l’Europa

Con Roberta De Luca, Giovanna Lombardo, Tiziana Mattioli

In collaborazione con l’Associazione Gli Amici di Leonardo Sciascia

Sul rapporto elettivo tra lo scrittore siciliano e la regione, con i suoi incisori, come Luigi Bartolini, gli scrittori, come Valerio Volpini, gli studenti e molto altro ancora.

   
Ore 18:30-19:00

Spazio Marche

L’idioma di Casilda Moreira

Con Adrian Bravi e Angelo Ferracuti

La storia di una misteriosa lingua parlata da sole due persone, che hanno smesso di usarla dopo un litigio amoroso, di questo racconta il libro edito da Exòrma Edizioni.

 

Ore 19:00-19:30

Spazio Marche

Leopardi traduttore e tradotto

Con Franco D’Intino, Richard Dixon, Fabio Pedone

In collaborazione con i Festival BookMarchs-L’altra voce e Urbino e le Città del Libro

Il curatore del progetto di traduzione dello Zibaldone in inglese e uno dei traduttori di Leopardi si confrontano sul grande poeta a partire da La caduta e il ritorno. Cinque movimenti dell’immaginario romantico leopardiano (Quodlibet).

 

Ore 19:30-20:00

Spazio Marche

Tra libri e musica

Con Claudio Bonomi, Renato Gasparini, Roberto Negro, Marco Refe

In collaborazione con l’Associazione culturale Salnitro

Agorà underground. Il favoloso viaggio negli anni ‘70 di una band non allineata (Crac Edizioni) di Claudio Bonomi racconta le vicende avventurose di un gruppo musicale marchigiano. L’incontro è arricchito dalla presentazione della Rassegna Libri di Marca.

 

Ore 20:00-20:30

Spazio Marche

Disinganni senili di Anselmo Secos

Con Daniele Gorret e Bruno Quaranta

Il libro di Daniele Gorret edito da Italic Pequod chiude la trilogia che l’autore ha dedicato al suo valoroso antieroe Anselmo Secos, ora martire dei propri disinganni: l’inettitudine alla vita e la solitudine tra gli umani.

 

Domenica 12 maggio
Ore 10:30-11:00

Spazio Marche

Tempo circolare

Con Andrea Nobili e Daniele Mencarelli

In collaborazione con il Garante dei Diritti della Persona della Regione Marche

Il libro di Daniele Mencarelli, edito da Italic Pequod, è un percorso a ritroso nell’opera poetica dell’autore, quasi un atto di riparazione per dar modo ai lettori di conoscere il lavoro di uno degli autori più importanti degli ultimi anni.

 

Ore 11:00-11:30

Spazio Marche

Il diritto alla felicità

Con Pierfranco Bruni, Andrea Nobili e Roberto Tiberi

In collaborazione con il Garante dei Diritti della Persona della Regione Marche

Il libro di Roberto Tiberi, edito da Novalogos, ripercorre il significato della felicità, dalla filosofia greca e latina ai pensatori dei nostri tempi, giungendo a ricomprenderla tra i diritti naturali ed inalienabili dell’uomo.

 

Ore 11:30-12:00

Spazio Marche

Incontro con i 5 finalisti del Premio Strega 2019

Con Domenico Minuto, Stefano Petrocchi, Fabio Urbinati, Silvio Venieri

In collaborazione con l’Associazione culturale I Luoghi della Scrittura

I finalisti del prestigioso premio s’incontrano a San Benedetto del Tronto per presentare le proprie opere. Dopo la proclamazione, i vincitori si ritrovano nella città rivierasca per incontrare gli studenti dei licei sambenedettesi.

 

Ore 12:00-13:00

Spazio Marche

Penna a penna: intervista con l’autore

Con Paolo Di Paolo, Lella Mazzoli, Giorgio Zanchini

In collaborazione con l’Istituto per la Formazione al Giornalismo

Due allievi dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo intervistano un autore sul tema del viaggio, tema della VII edizione del Festival del Giornalismo Culturale.

 

Ore 13:00-13:30

Spazio Marche

Incontri con l’Autore e Premio alla Giovane Promessa della Letteratura Nazionale

Con Elena Minutilli, Domenico Minuto, Luca Ussia, Silvio Venieri

In collaborazione con l’Associazione culturale I Luoghi della Scrittura

Presentazione della rassegna di narrativa, saggistica e poesia che si tiene a San Benedetto del Tronto, giunta alla XXXVIII edizione, e il riconoscimento all’autrice under 30 di Elena di Sparta (Baldini & Castoldi).

 

Ore 13:30-14:00

Spazio Marche

Libri a confronto

Con Bruno Galluccio, Roberto Manzotti, Maurizio Minoggio, Massimiliano Varnai, Piergiorgio Viti

Un dialogo a partire da Dov’è finito il pellegrino? di Massimiliano Varnai e Aperto per inventario di Piergiorgio Viti, entrambi editi da Italic Pequod. Da una parte cento brevi storie, dall’altra una raccolta di poesie attraversata da una quotidiana azzardata rêverie.

Ore 14:00-14:30

Spazio Marche

La speranza è un farmaco

Con Fabrizio Benedetti e Marcello Mario D’Errico

In collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche

Uno dei massimi studiosi al mondo dell’effetto placebo presenta nel libro edito da Mondadori un approccio rivoluzionario alla malattia e alla guarigione, testimoniando l’importanza delle parole e non solo dei farmaci nella pratica medica.

 

Ore 14:30-15:00

Spazio Marche

Libri a confronto

Con Mauro Garbuglia e Stelio W. Venceslai

Il sottile filo dell’irrazionalismo in due libri molto diversi. Sono Dentro la psico-setta. Gli ‘ultimi’ nascosti: le vittime degli abusi psicologici di Mauro Garbuglia e Historia Minima. Il gioco della geopolitica europea: sovranità e sovranismi di Stelio W. Venceslai entrambi pubblicati da Edizioni Nisroch.

Ore 15:00-15:30

Spazio Marche

Camminando a piedi nudi per vivere l’esperienza del sacro

Con Andrea Bianchi e Simonetta Paradisi

In collaborazione con il Festival Le Parole della Montagna

Il direttore artistico del festival del Comune di Smerillo, incontra il camminatore a piedi scalzi per un dialogo sulla sacralità della montagna a partire Con la terra sotto i piedi (Mondadori).

Ore 15:30-16:00

Spazio Marche

Una donna alla scoperta del Sé profondo

Con Valentina Conti e Ivana Pellegrini

Taccuini onirici (Affinità Elettive) di Ivana Pellegrini è una raccolta di quattro racconti brevi con protagonista un’insegnante in pensione da dieci anni alle prese con la trasposizione letteraria dei suoi sogni.

Ore 16:00-16:30

Spazio Marche

Dall’istituzione della Regione alla fine del secolo (1970-2000)

Con Rita Forlini e Federica Savini

In collaborazione con l’Associazione di Storia contemporanea

I principali eventi politici, economici, civili e culturali a 50 anni dalla nascita della Regione Marche, sono narrati nel libro edito da Aras Edizioni e curato da Monica Diambra, Rita Forlini, Vanessa Sabbatini.

 Ore 16:30-17:00

Spazio Marche

 

 

 

 

 

 

Ore 17:00-17:30

Spazio Marche

Antologica di Giovanni Mulazzani

Con Marta Sironi e Alessio Torino

In collaborazione con ISIA Urbino, Urbino e le Città del Libro Festival, Accademia Raffaello, Comune di Urbino

La presentazione di una mostra che ripercorre la maggiore produzione dell’artista che con l’incisione e l’illustrazione, l’animazione e il digitale ha realizzato opere note al grande pubblico.

 

Omaggio a Giacomo Leopardi

Con Mario Elisei

Nel libro Il no disperato (Liberilibri) l’autore ci guida con chiarezza alla scoperta delle radici del pessimismo del grande poeta e del disagio dell’uomo contemporaneo.

 

Ore 17:30-18:30

Spazio Marche

 

Marche, bellezza infinita

Con Vittorio Sgarbi

Il più noto storico e critico dell’arte racconta le Marche: il paesaggio, le scuole pittoriche, i grandi talenti artistici che vi sono nati o che ne sono stati affascinati. Un viaggio tra Raffaello e Lotto, fino a Gino De Dominicis e Osvaldo Licini.

Ore 18:30-19:00

Spazio Marche

Rapporto dall’Artico

Con Peter Wadhams e Giuseppe Aulicino

In collaborazione con Università Politecnica delle Marche

Il Polo si sta inesorabilmente sciogliendo. Uno dei massimi esperti di oceani polari ha raccolto dati e numeri in Addio ai ghiacci (Bollati Boringhieri) per dare l’allarme, perché l’accelerazione del fenomeno è impressionante.

 

Ore 19:00-19:30

Spazio Marche

Libri a confronto

Con Ilaria Bigonzi, Francesco Trombetta e Catia Ventura

Sono le donne al centro dei due libri protagonisti dell’incontro, La sete di Ilaria Bigonzi e La serva di tutti. Detti memorabili di Francesco Trombetta, editi da Ventura Edizioni.

 

Ore 19:30-20:00

Spazio Marche

Una volta è abbastanza

Con Giulia Ciarapica, Gioa Corvaro e Alessio Terrenzi

In collaborazione con il Comune di Sant’Elpidio a Mare

Nel romanzo edito da Rizzoli la giovane autrice narra l’amore e la competizione tra due sorelle sullo sfondo dell’Italia del dopoguerra. Con l’occasione viene presentata la prima edizione della rassegna Libri a 180°.

 

 

 

Lunedì 13 maggio

 

Ore 10:30-11:00

Spazio Marche

 

MA.IK. Iridi di fuoco

Con Claudia Casadei

Nel romanzo edito da Albatros, l’autrice racconta l’escursione di un gruppo di adolescenti alle Grotte di Frasassi, l’esperienza si trasforma in un incubo perché fuori l’umanità sta finendo.

 

Ore 11:00-11:30

Spazio Marche

 

Alla scoperta di Numana

Con Ludovico Bianchi

Il romanzo edito da Carlo Saladino Editore racconta una suggestiva località dell’Adriatico descritta a partire dall’attaccamento alle proprie radici dell’autore, fino alla riscoperta della storia primordiale.

Ore 11:30-13:00

Spazio Marche

 

 

 

 

 

Ore 13:00-14:00

Spazio Marche

Libri a confronto

In collaborazione con l’Associazione culturale I Luoghi della Scrittura

Una quaterna di autori e le rispettive opere che meritano di essere conosciute: Alessandra Bucci Metamorfosi inverse (Chiaredizioni), Giovanni Corradetti Racconti di Barnaba (Giovanelli Edizioni), Maria Letizia Del Zompo Rubo parole al cielo (Nulla Die Edizioni), Eliana Narcisi Ricordi d’inverno (Youcanprint).

 

Libri a confronto

Con Lidia Pupilli e Marco Severini

In collaborazione con l’Associazione di Storia contemporanea

Storie di coraggio e resistenza nei due libri protagonisti, Le Marche per la libertà. Dall’impegno nella Resistenza ai valori della Costituzione (Ventura Edizioni), a cura di Lidia Pupilli e Il circolo di Anna, donne che precorrono i tempi di Marco Severini (Zefiro).

 

Ore 14:00-14:30

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 14:30-15:00

Spazio Marche

Il Re di Bangkok

Nel libro di Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri e Chiara Natalucci, edito da Add, la storia della Thailandia contemporanea vista attraverso la vita di Nok, un vecchio ambulante cieco che vuole andarsene dalla città, in uno scenario di progresso e migrazioni.

 

Negro. Lettera ad una madre

Con Gerardo Acerenza

Il libro di Christian Kuate, tradotto per Librati, narra in forma epistolare una storia d’immigrazione in un’Europa irriconoscibile e decadente, che non sa più riconoscere l’altro.

 

Ore 15:00-16:00

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 16:00-16:30

Spazio Marche

 

 

 

Ore 16:30-17:00

Spazio Marche

 

 

 

Ore 17:00-17:30

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 17:30-18:00

Spazio Marche

 

 

 

 

Ore 18:00-18:30

Spazio Marche

 

 

 

 

 

Alda Merini e le altre

Con Eleonora Giovannini

Con Io e Alda Merini. Quello che nessuno sa (Ermes) Eleonora Giovannini inaugura una prolifica produzione che l’ha portata ad esplorare l’universo femminile tra amore, dolore e violenza.

 

Educazione ed innovazione

#innovatioeducativa è la rivista edita da Wilson che affronta il problema educativo con un approccio interdisciplinare, offrendo uno sguardo unitario ed aperto su una delle sfide più complesse delle società contemporanee.

 

Viaggiare nel mondo in guerra (1939-1945)

Una ricostruzione del mondo sconvolto dalla seconda guerra mondiale attraverso i diari e le corrispondenze di uomini e donne in viaggio nei paesi in conflitto. Un libro a più voci, edito da Marsilio.

 

Leonardo Da Vinci, il genio

Con Annalisa Di Maria ed Ernesto Paleani

Due libri di Paleani Editore sul genio di cui ricorrono i 500 anni dalla morte: Leonardo Da Vinci e la scuola neoplatonica. La Gioconda e Leonardo Da Vinci ingegnere ed architetto generale di Cesare Borgia (1500-1503).

 

Storie di marchigiani

Con Emanuele Lodolini e Matteo Tarabelli

Visione e coraggio. Storie di marchigiani in volata (Affinità Elettive) è una rassegna di buone pratiche tra passato e futuro, raccontate da chi non si ferma e vuole andare avanti. Copertina di Carlo Cecchi.

 

Leopardi, la vita del poeta a fumetti

Con Michele Casali

Il racconto della vita di Leopardi a fumetti di ELI Edizioni rappresenta un modo originale rivolto ai ragazzi di conoscere il grande poeta.

 

 EVENTO SALONE OFF

Giovedì 9 maggio

Ore 21:00

Circolo dei Lettori

via Bogino n. 9

Marche, bellezza infinita

Incontro con la Regione ospite d’onore del 32° Salone Internazionale del Libro

Forse s’avess’io l’ale più felice sarei, di e con Lucia Mascino, musica dal vivo di Alessandro Culiani

In collaborazione con Amat

Racconto in prosa e poesia per Giacomo Leopardi e i “Monti azzurri”.

Presentazione della cartella d’arte Tra le pagine. Ritratti di scrittori di Ezio Bartocci e Claudio Piersanti.

 

EVENTI SPAZIO SALONE

 Giovedì 9 maggio e Venerdì 10 maggio

 

Ore 14:15

Spazio Fantàsia

 

 

 

 

La storia della carta: dal 1200 ad oggi

Con Sandro Tiberi, Bruno Sebastianelli, Gilvana Maria Da Silva

In collaborazione con Carifac’arte – Polo Museale Fabriano

Conoscere come nasce la carta insieme ai maestri della Scuola Internazionale dei Mestieri d’Arte di Fabriano. Il valore della tradizione nel segno dell’innovazione.

 

 

Venerdì 10 maggio

Ore 11:30-12:30 Collezioni speciali

Spazio AIB Piemonte   Con Andrea Bianchini, Matteo D’Ambrosio, Francesca Pongetti

La Biblioteca del Consiglio regionale delle Marche e le sue biblioteche d’autore. Presentazione e confronto di buone prassi ed esempi tra digitalizzazione e valorizzazione.

Ore 16:00-17:00 Una regione di Festival

Spazio                            Con Renato Claudio Minardi

Superfestival                 Presentazione dell’offerta culturale di Festival e Premi letterari delle Marche

                              Una regione al plurale è tale anche per le tante occasioni d’incontro                                             culturale, dalle più longeve alle più recenti: Animavì, BookMarchs-L’altra                                voce, Festival del Giornalismo Culturale, I Luoghi della Scrittura, La                                                      Punta della Lingua, Le Parole della Montagna, Letteraria, Libri di Marca,                                              Premio Letterario Metauro, Urbino e le Città del Libro e tanti altri…

Ore 17:00-18:00 Fondazione A.R.C.A.

Spazio AIB Piemonte   Con Andrea Bianchini, Enzo Borio, Carlo Pagliacci, Giordano Pierlorenzi, Francesca Pongetti

Un approfondimento sul libro 2.0 e la retedellebibliotecheinbook nelle Marche: nascita, percorso e sostenibilità. Il racconto delle esperienze a confronto con altre realtà di biblioteche in-book e non solo.

 Domenica 12 maggio

 

Ore 15:30-16:30

Sala Viola

 

Io nel pensier mi fingo…

Con Massimo Cacciari, Piero Dorfles, Giulio Giorello

A partire dai 200 anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi, la riflessione di due tra i maggiori filosofi contemporanei, moderati da Piero Dorfles, sul concetto più alto e più arduo del pensiero umano.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: