Esploratori della memoria, premiati ad Ancona gli studenti partecipanti alla 6^ edizione del concorso

Esploratori della memoria, premiati ad Ancona gli studenti partecipanti alla 6^ edizione del concorso

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – All’Auditorium della Mole Vanvitelliana, si è tenuta la cerimonia di premiazione del Concorso “Esploratori della Memoria”, organizzata dall’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra(ANMIG) delle Marche. L’iniziativa, giunta quest’anno alla 6° edizione, ha visto la partecipazione di 44 scuole di ogni ordine e grado, ed ha coinvolto oltre 1.500 studenti.

Ogni anno che passa, chi assiste alla premiazione avverte che i giovani si mostrano sempre più appassionati alla cura di storie del Passato, un patrimonio che non deve essere ignorato o cadere nell’oblio. Anche grazie alle moderne tecnologie, le vicende approfondite dagli studenti relative ai periodi drammatici delle due guerre mondiali sono sempre più varie: accanto agli episodi bellici, una particolare attenzione è stata rivolta alla popolazione civile che fu colpita dalle leggi razziali.

Particolarmente commovente è stato il saluto di Remo Gasperini, presidente dell’ANMIG Umbria, ideatore del Concorso, che nel vedere il colpo d’occhio offerto dalle scolaresche presenti in Sala, ha avuto parole di grande apprezzamento per gli studenti ed i loro docenti, senza i quali il Concorso non avrebbe ragione di esistere. La Scuola è fondamentale per la formazione dell’individuo e per la sua crescita democratica: con questa sintesi dell’intervento introduttivo della vulcanica Coordinatrice Regionale dell’ANMIG Marche professoressa Silvana Giaccaglia, queste poche parole debbono confermarci sull’importanza  e sull’utilità che il concorso “Esploratori della Memoria” presenta per i nostri giovani e per la nostra Comunità.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it