Da anni alla guida senza aver preso la patente: denunciato e auto sequestrata a Camerano dalla Polizia locale

Da anni alla guida senza aver preso la patente: denunciato e auto sequestrata a Camerano dalla Polizia locale

CAMERANO – Non aveva mai preso la patente, eppure si ipotizza che guidasse la propria autovettura da oltre 40 anni, senza destare alcun sospetto. L’accertamento è avvenuto durante un normale pattugliamento sulle strade comunali: alla richiesta di patente e libretto, il conducente del veicolo, un sassantenne del luogo, non è stato in grado di consegnare i documenti, senza dare alcuna spiegazione. Da un controllo più accurato è poi emerso che l’uomo era sprovvisto del certificato di guida, in quanto mai conseguito, e l’autovettura era priva di copertura assicurativa.
Gli agenti hanno fatto partire subito una denuncia per guida senza patente e redatto un verbale da 5 mila euro oltre alla sanzione accessoria di sequestro del veicolo.

La situazione è a dir poco incredibile, un vero record, se si pensa che la persona ha girato indisturbato in tutti questi anni e non sia stato mai fermato da nessuno. Anche gli agenti sono rimasti meravigliati, in quanto non era mai capitato di dover agire su una situazione del genere.

“Ricordiamo – afferma l’assessore alla Polizia Locale Costantino Renato – a tutti i conducenti di veicoli che è fondamentalmente avere sempre con sé carta di circolazione, patente di guida, carta d’identità nonché essere in regola con l’assicurazione obbligatoria e la revisione. In caso di dimenticanza i Vigili invitano il conducente a presentarsi in ufficio, munito di patente: se quest’ultimo si presenta con regolare patente, dovrà sostenere le spese della sola pena pecuniaria pari a euro 41 (per dimenticanza momentanea), nel caso non ci si presenti, scatteranno sanzioni supplementari oscillanti da un minimo di 431 euro ad un massimo di 1.734 euro.

“In caso di guida con patente mai conseguita, revocata o non rinnovata – aggiunge Costantino Renato -, la sanzione pecuniaria può oscillare tra un minimo di 2.257 euro ad un massimo di 9.032 euro. Inoltre, è inflitta la sanzione accessoria del fermo del veicolo per 3 mesi o, in caso di recidiva, la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo. In caso di circolazione con patente sospesa è prevista la multa tra un minimo di 2.050 euro ed un massimo di 8.202 euro, la revoca della patente e il fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi. In caso di recidiva, il veicolo è confiscato.

“Nei casi in cui si perda la patente oppure nei casi di furto, onde evitare sanzioni, bisogna fare opportuna denuncia, prima di poter utilizzare il veicolo. Tale atto dovrà essere formalizzato presso i carabinieri o la polizia, entro 48 ore dallo smarrimento o dal furto. A seguito di ciò, le forze dell’ordine – conclude l’assessore di Camerano – forniranno all’interessato un apposito permesso temporaneo alla guida, di durata pari a 3 mesi. In questo lasso di tempo, ci sarà possibilità di ottenere un duplicato della patente rubata o smarrita”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: