Alla vecchia Polveriera di Ancona la terza edizione di AnconaFotoFestival

Alla vecchia Polveriera di Ancona la terza edizione di AnconaFotoFestival

Da sabato al Cardeto la manifestazione dedicata al reportage e al fotogiornalismo d’inchiesta ideata e organizzata da Il Mascherone

ANCONA – Fuoco alle polveri alla vecchia Polveriera al Parco del Cardeto di Ancona per la terza edizione di AnconaFotoFestival, la manifestazione dedicata al reportage e al fotogiornalismo d’inchiesta ideata e organizzata da Il Mascherone di Ancona. Si inaugura sabato 18 alle ore 18 con la mostra “Omo Change” di Fausto Podavini,  premiato lo scorso anno al World Press Photo. Il reportage illustra l’impatto sulle popolazioni locali della grande diga Dilgel Gibe III costruita dalla ditta italiana Salini Impregilo nella Valle dell’Omo in Etiopia. La mostra di Podavini resterà aperta fino al 16 giugno da giovedì a domenica ore 16-20 con ingresso gratuito.

Venerdì 24 maggio, sempre alle 18, sarà la volta di Ivo Saglietti – vincitore del World Press Photo negli anni 1992, 1999 e 2010 -con  “Après nous les mouches” , reportage dedicato a un’amicizia lunga 20 anni.

Il 26 maggio giornata dedicata alla street photography con Umberto Verdoliva (fotografo) e Simona Guerra (archivista fotografa). Appuntamenti alle 15 e alle 18.

Il 31 maggio alle ore 17 incontro su “La fotografia sociale” con Giulio di Meo reporter e photo editor della prima rivista di fotogiornalismo online Witness Journal.

Sabato 1° giugno (ore 18) sarà la volta di Ignacio M. Coccia e Matteo Tacconi con “Mare corto” , mostra e incontro sull’Adriatico: luoghi, mestieri, tradizioni che per molti aspetti accomunano le nostre due sponde da Lecce a Valona passando per Trieste, Spalato e Dubrovnik

Sempre il 1° giugno alle ore 20,30  Denis Curti, direttore della rivista “Il Fotografo” e direttore artistico del Festival della Fotografia di Capri, torna con “Buona notte Mr. Capa – Vita morte e amori di R. Capa”.

Il 2 giugno alle 18 incontreremo Simone Francescangeli, che continua a raccogliere successi e riconoscimenti a livello internazionale; Francescangeli ci introdurrà ai meccanismi della percezione visiva, che sono alla base della scelta delle sue e delle nostre inquadrature.

Da non perdere la lettura portfolio a cura di Alberto Prina, coordinatore del Festival della Fotografia Etica di Lodi, sabato 8 giugno dalle 10 alle 17. Un’intera giornata per presentare i propri progetti a un esperto di fama internazionale.

Domenica 9 giugno (ore 18) la giovane fotoreporter Nanna Heitmann inaugurerà “Passando dalla finestra – La fine di un’era” storia dei lavoratori dell’ultima miniera della Germania chiusa un anno fa.

Tre i workshop in programma (iscrizioni già aperte, info su www.anconafotofestival.it): con Fausto Podavini il 18 e il 19 maggio “Dalla singola foto al progetto fotografico”; con Ignacio M. Coccia e Matteo Tacconi, tre giorni dal 31 maggio al 2 giugno, sul tema “Conero tra terra e mare. Raccontare il mare per immagini e parole”; con Monika Bułaj, ormai amica di AnconaFotoFestival, che  torna con nuove emozioni per il suo  “Laboratorio sul fotoreportage” nei giorni 15 e 16 giugno.

Seguiranno vari appuntamenti chiamati “Incontro con l’autore” fra cui, mercoledì 12 giugno, con Larry Mayer su “Memory and echoes of the indigenous”. Sabato 8 giugno, alle ore 18, il regista e antropologo Giorgio Cingolani presenterà “Fotogrammi di un impossibile viaggio. Il valore in antropologia: per imparare a vedere il mondo di oggi”. Il 14 giugno “Pixel and grain: dalla magia della pellicola alla tecnologia del digitale”, incontro alle ore 18 con Sergio Marcelli autore del  “Trattato fondamentale della fotografia” edito da Hoepli. Sempre il 14, alle 20.30 al ridotto delle Muse, serata evento con Monika Bulaj su “I tre manoscritti” performing reportage al cui centro è un viaggio dalla Cina all’Europa, al contrario di quello che fece Marco Polo, ispirato da tre libri sacri: uno buddista, uno sufi e il terzo nestoriano.

Insomma, un cartellone denso di eventi dove, nell’arco di un mese, si avvicenderanno fotografi e personalità di rilievo legate al mondo della fotografia oltre all’amico di sempre del Mascherone e di AnconaFotoFestival Mario Dondero che, anche in questa edizione, sarà virtualmente presente in una giornata a lui dedicata.

Programma dettagliato e info su www.anconafotofestival.it, su Facebook e Instagram

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it