Al Viale dei Sapori di Ancona riflettori puntati sulle primizie della campagna salvate dal maltempo

Al Viale dei Sapori di Ancona riflettori puntati sulle primizie della campagna salvate dal maltempo

ANCONA – Taglio del nastro per la settima edizione de Il Viale dei Sapori e riflettori puntati sulle primizie della campagna salvate dal maltempo che ha contrassegnato i primi mesi dell’anno. Tra la siccità da gennaio ad aprile e il maggio piovoso e con temperature invernali, il lavoro delle aziende agricole è stato davvero duro. Soprattutto per gli apicoltori. Nonostante tutto però ci si rimbocca le maniche e, per la manifestazione di Ancona, si parte. Tre giorni per guardare, conoscere, assaggiare e acquistare tra i circa 30 stand di Campagna Amica allestiti lungo il Viale della Vittoria insieme allo area ristorazione dell’Ordine Cultori della Cucina di Mare “Re Stocco” che propone dalle sue cucine lo Stoccafisso all’Anconetana, preparato con gli ingredienti a km0 delle nostre campagne. All’inaugurazione, al fianco della presidente di Coldiretti Marche Maria Letizia Gardoni, il vescovo Angelo Spina. Presenti anche la presidente del consiglio comunale di Ancona, Susanna Dini, e il vicesindaco Pierpaolo Sediari. “Anche quest’anno c’è la possibilità di conoscere da vicino i prodotti delle nostre campagne ed è un’occasione per i produttori per mettere in mostra e vendere le primizie di stagione salvate dall’ondata di maltempo. Un’occasione di riscatto per chi ha subito le pesanti condizioni meteorologiche” ha detto la presidente Gardoni. Acquolina in bocca davanti alle eccellenze del territorio ma occhi allibiti di fronte ai falsi Made in Italy in mostra allo stand di Coldiretti.  “Siamo qui per protare qualche buon prodotto nonostante un inizio di stagione difficile, speriamo nel meteo di questi giorni” confessa Adriano Galluzzi, presidente degli Agrimercati di Ancona.

Mercato aperto anche domani dalle 9 alle 22 e spazio alla tappa anconetana del progetto “Non fare della tua vita un gioco“, organizzato da Adiconsum con l’obiettivo di sensibilizzare ed educare i consumatori in generale, ma in particolare i giovani tra i 15 e i 25 anni, al gioco responsabile, solidale e legale. Appuntamento attorno alle 15 con un percorso di gioco e sport per arginare il fenomeno della ludopatia. Il Viale dei Sapori andrà avanti fino a domenica 26 maggio. Nel corso della manifestazione sarà possibile sottoscrivere Eat original! Unmask your food, la petizione dei cittadini europei con la quale si intende chiedere alla Commissione di Bruxelles una legge che renda obbligatoria l’indicazione di origine nelle etichette di tutto il cibo in commercio.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it