Di fronte al pubblico delle grandi occasioni esordio vincente tra i prof per Mattia Occhinero

[themoneytizer id=17589-1]

Di fronte al pubblico delle grandi occasioni esordio vincente tra i prof per Mattia Occhinero

ANCONA – La nota positiva per eccellenza di questo pomeriggio è stata sicuramente l’affluenza del pubblico che ha riempito quasi totalmente Il PalaBrasili della frazione anconetana di Collemarino per vedere all’opera il supergallo Mattia Occhinero alla sua prima prova a torso nudo. Ha vinto e questa è l’altra nota positiva anche se per dovere di cronaca dobbiamo dire che il match è stato tutt’altro che avvincente. Gli era opposto l’emiliano, di origini marocchine, Ahmed Obaid , anche lui all’esordio che sulla carta e sulle risultanze da dilettante sembrava essere un avversario di tutto rispetto cui si doveva il favore del pronostico. Alla resa dei conti non vi è stato quasi match perché Obaid ha fatto di tutto per evitare di combattere legando e pedalando solo all’indietro.

Occhinero ha cercato di accorciare le distanze ed ha fatto quanto in suo potere ma dobbiamo ammettere che era molto difficile misurarsi con un avversario che cercava solo di sottrarsi. Al termine del combattimento, si fa per dire, due giudici hanno visto vincitore Occhinero rispettivamente per uno e due punti, il terzo ha emesso un salomonico pareggio. Nel nostro personalissimo cartellino avevamo un 39 a 38 per Occhinero se non altro per la volontà di combattere e per quei pochi colpi che riusciva a mettere a segno. Una vittoria comunque contro un avversario spigoloso ed una dimostrazione di carattere che fa bene sperare per il prosieguo.

Interessante e copioso il prologo dilettantistico con ben 11 combattimenti fra cui le semifinali regionali dei campionati elite 2^ serie. Tre i combattimenti che riteniamo di evidenziare.

Fra Bonazza della Upa e Perpepaj della B.C.Castelfidardo è prevalso il primo con una vittoria prima del limite. Dopo una prima ripresa piuttosto equilibrata Bonazza ha aumentato il ritmo nella seconda e sul finire ha centrato ripetutamente con il destro d’incontro l’avversario che ha nettamente accusato. All’inizio della terza Perpepaj ha ripreso il match ma non aveva ancora recuperato ed è stato facile per il pugile della Upa porre fine al combattimento.

Baldoni della Upa ha regolato Bachiocchi della Phoenix con una tecnica sicuramente superiore fatta di colpi in diretto e gancio portati sempre con linee interne al volto ed al bersaglio grosso ed è stato premiato come migliore pugile della serata.

Molto valido agonisticamente anche il confronto fra Secchiaroli della Upa e Sicuteri della Lastra a Signa. Più tecnico il primo ha sempre contrato soprattutto con colpi diretti il suo più solido avversario che ha pagato un grosso scotto nel tentativo di accorciare le distanze.

Soddisfattissimi al termine, e ne avevano ben ragione, il Presidente Occhinero ed il trainer della Upa Cappellini che hanno riportato sei vittorie , un pareggio  ed una sola sconfitta a testimonianza della ottima scuola della palestra Dorica.

Ufficiali di servizio: Di Clementi, Ngeleka, Ellena, Longarini; Commissario di Riunione: Oreste Mariani; Medico di bordo ring: Carminio Gambacorta.

I risultati

Professionisti pesi supergallo: Mattia Occhinero (Upa Ancona, Kg 54,200) batte Ahamed Obaid ( Ferrara boxe, Kg 54,200) ai punti in 4 riprese.

Dilettanti elite 2^cat. kg 60  Nicoletti (Upa) b. Bitti (Nike); kg 69: Marconi (Upa) b. Marcatilli (Nike); kg 56: Serpilli (Upa) e Battistoni (B.C. Castelfidardo) pari: elite 1^ serie kg 69: Bonazza (Upa) b. Perpepaj (B.C.Castelfidardo) Rcs 2^ ripresa; D’Eligio (Lastra a Signa) b. Sacchi (Upa); Baldoni (Upa) b. Bachiocchi (Phoenix Boxe); kg 81: Secchiaroli (Upa) b. Sicuteri (Lastra a Signa); kg 60: Karimi (Pug. Dorica) b. Omiccioli (Phoenix Boxe).

Semifinali elite 2^ serie Kg 64: Gironelli (Pug. Maceratese) b. Martinini (Boxe Piagge); Scipioni (Lionheart) b. Carderà (Nike); kg 69: Piangerelli (Nike) b. Bruschini (Pug. Maceratese) rsci 2^.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it