Con una grande festa il pugilato marchigiano ha confermato di essere grande anche fuori dal ring

Con una grande festa il pugilato marchigiano ha confermato di essere grande anche fuori dal ring

Al Teatro Luigi Cicconi di Sant’Elpidio a Mare consegnato alle eccellenze della regione il Premio Marche

SANT’ELPIDIO A MARE – Una festa riuscitissima quella che ha coinvolto tutto il pugilato marchigiano in occasione della consegna dei “Premi Marche 2019”. Alla regia il Comune della ridente cittadina fermana ed il Comitato Regionale Marche , in particolare l’eclettico Bruno Cozzi.

Premiate tutte le eccellenze degli ultimi tre anni, non solo gli atleti ma anche tutti coloro che,  a diverso titolo, hanno contribuito per lo sviluppo e la promozione del pugilato. Sul palco del teatro Cicconi si sono alternati arbitri, medici, Commissari di riunione, giornalisti; tutte eccellenze nel loro settore. Nutrito l’intervento delle autorità fra cui ci piace segnalare il presidente del Coni Marche, Fabio Luna, il rappresentante della Regione, Fabio Sturani e buona parte della giunta comunale. Ospiti d’onore l’ex campione del mondo Patrizio Sumbu Kalambay ed il plurimedagliato Roberto Cammarelle che qui nelle Marche gode di altissima considerazione.

Il presidente del Comitato Regionale, Gabriele Fradeani, ha ringraziato gli intervenuti, ha ricordato che Sant’Elpidio a Mare si è sempre proposta attivamente per il pugilato ed ha ricordato come qui si è fatta la festa di addio all’agonismo di Kalambay, il centenario della Federazione ed ora la consegna dei “Premi Marche 2019”. Ha rivendicato una ripresa della boxe marchigiana frutto del lavoro di squadra di tutti: atleti, tecnici, dirigenti e tutti coloro che con sacrificio ogni giorno si adoperano per il successo del pugilato.

La serata è iniziata con un buffet di benvenuto presso la Contrada Santa Maria alle 19 con oltre 100 invitati fra i premiati e le autorità; è poi continuata nel Teatro Cicconi alle ore 21 al cospetto di un considerevole pubblico con le premiazioni intervallate da spettacoli con il mago Cristian, con la cantante Jessica Tidei ed il corpo di ballo “I veli della Luna”.

Pienamente soddisfatti della serata pubblico, autorità comunali, regionali,  del Coni e del Comitato Regionale Marche per un premio che nelle intenzioni degli organizzatori dovrebbe essere reiterato con frequenza per lo meno biennale.

Questi i premiati con il Trofeo Marche 2019:

Massimo Pietroselli (alias Max Petrus) per la categoria Fotografi; Roberto Bruscoli, Medico di bordo ring; Oreste Mariani, Commissario di Riunione; Sauro Di Clementi e Alberto Lupi, Arbitri/Giudici, Liberto Massimiliano, Boxeur non protagonista; Sara Plaombini, Amatori; Gioele Galanti e Merolla Leonardo, Boxe giovanile; Lolita Falconi ed Elpidio Stortini, Giornalisti; Luciano Romanella, Dirigenti; Jonni Cocci, Professionisti; Michele Borriello, Charlemagne Metonyekpon, Eros Seghetti, Diego Vergoni, categoria Atleti; Nadia Flalhi, Erika Mecozzi, Carlotta Paoletti, Denise Romani, categoria Atlete; Patrizio Sumbu Kalambay, Tecnici.

Per avere ottenuto risultati significativi con i propri atleti si è data una medaglia anche ai Tecnici: Marco Cappellini, Luca De Marco, Daniele Marra, Luigi Minchillo, Antonio Raspugli, Walter palombini, Stefano Marsili, Roberto Ruffini, Luigi Cava e Attilio Romanelli. (M.R.)

Nelle foto (di Max Petrus e Claudio Pompini) : alcuni momenti della riuscitissima manifestazione al Teatro Luigi Cicconi di Sant’Elpidio a Mare

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it