Comes festeggia ad Ancona i suoi primi 50 anni, super ospite il Ct della nazionale di volley femminile Davide Mazzanti

Comes festeggia ad Ancona i suoi primi 50 anni, super ospite il Ct della nazionale di volley femminile Davide Mazzanti

ANCONA – “Ci sono molte analogie tra il mondo della pallavolo e quello dell’impresa: in entrambi serve la visione, il lavoro di squadra e la sfida continua, prima di tutto con sé stessi”. Un discorso emozionante e carismatico quello del coach della nazionale azzurra di volley femminile, vice campione del mondo, Davide Mazzanti, che è stato ospite dell’azienda Comes di via della Montagnola in occasione del cinquantesimo anniversario.
Davanti a una platea formata dai dipendenti, i clienti, i fornitori e i vertici della società, Davide Mazzanti ha parlato per circa mezz’ora ripercorrendo le tappe salienti del suo percorso professionale e infondendo nella squadra di Comes grinta e coraggio esattamente come avrebbe fatto con le sue pallavoliste.
“Il difetto più grande dei sogni? Che ti gratificano nel momento in cui si realizzano e ti motivano in base a quanto li senti vicino. Invece il desiderio è il vero motore che ti accompagna sempre”.
Davanti a Giovanni Pierfederici, uno dei soci di Comes, azienda che opera a tutto tondo nel settore arredamento con sede ad Ancona e Senigallia, il commissario tecnico della nazionale italiana di pallavolo femminile, 43 anni originario di Marotta, ha concluso il suo intervento con un augurio speciale: “Siate autentici, non copiate lo stile degli altri perché non esiste uno stile vincente in assoluto. Ognuno deve trovare la propria strada, è lì che risiedono tutte le intuizioni. Non rincorrete il successo a tutti i costi, datevi il diritto di sbagliare: perdere è normale, vincere è speciale”.

Nelle foto: in alto Giovanni Pierfederici e Davide Mazzanti; subito sotto l’esterno della sede di via della Montagnola, ad Ancona, della Comes; un momento della festa

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it