Rifondazione Comunista pronta a scendere in piazza per l’uguaglianza, i diritti, il lavoro e per una sanità migliore

[themoneytizer id=17589-1]

Rifondazione Comunista pronta a scendere in piazza per l’uguaglianza, i diritti, il lavoro e per una sanità migliore

Venerdì pomeriggio, ad Ancona, nella sede regionale del partito, incontro con Roberta Fantozzi

ANCONA – Dal Partito della Rifondazione Comunista riceviamo: “C’è bisogno di lavoro, c’è bisogno di fermare la povertà, c’è bisogno di abolire la Fornero che ha condannato i vecchi ai lavori forzati, c’è bisogno di alzare i salari fermi da decenni. C’è poi bisogno di rilanciare la sanità pubblica, rinnovare la scuola, curare il territorio da tante ferite, rilanciare la politica industriale con un massiccio impegno dell’ intervento pubblico.

“Di fronte a questo il governo “del cambiamento” ha prodotto solo slogan (giusti) e topolini, come la finta abrogazione della Fornero, un reddito di cittadinanza per pochi, il falso stop alle mega opere come la tav.

“E’ chiaro come il sole che per dare risposte a questi bisogni occorrerebbe coraggio e decisione a cominciare da una seria patrimoniale sulle grandi ricchezze e dalla riduzione generalizzata dell’orario di lavoro, ma per percorrere questi obbiettivi necessita una nuova stagione di lotte.

“Di tutto questo venerdì 22 febbraio, alle 17.30 discuteremo ad Ancona presso la sede regionale di Rifondazione, in via Macerata,  con Roberta Fantozzi, responsabile nazionale del Prc per il Lavoro e l’Economia. Le forze sociali, i lavoratori e i cittadini  tutti sono invitati”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it