In tanti ad Ancona per l’ultimo saluto a Lorenzo Farinelli

In tanti ad Ancona per l’ultimo saluto a Lorenzo Farinelli

ANCONA – Tante persone hanno preso parte oggi pomeriggio, ad Ancona, nella chiesa del Crocifisso, ai funerali di Lorenzo Farinelli, il medico trentaquattrenne morto per un linfoma. Per lui si era mobilitato il web dopo un suo videomessaggio. Iniziativa che aveva consentito di raccogliere oltre 600 mila euro per farlo curare negli Usa.

In prima fila, nella chiesa del Crocifisso,  il papà Giovanni, la mamma Amalia e la fidanzata Martina, che hanno sostenuto Lorenzo fino all’ultimo giorno.

“CI HA LASCIATI CON UNA GRANDE LEZIONE”

di MASSIMO CORTESE

Sulla scomparsa di Lorenzo Farinelli, il giovane medico che ha lottato per riaffermare il suo diritto a vivere, a dispetto di una malattia incurabile che non perdona, avverto il dovere di fare una breve riflessione.

Mi ha colpito il suo messaggio, diffuso attraverso la rete, nel quale chiedeva aiuto per andare ad operarsi negli Stati Uniti d’America. Io non lo conoscevo, ed ho saputo della sua vicenda dopo essermi recato in chiesa per partecipare alla Santa Messa domenicale.

Nell’occasione, ero rimasto sorpreso dal vedere una cassetta per la raccolta delle offerte posta in fondo alla chiesa: al termine della funzione, il sacerdote aveva richiamato tutti alla vicenda di Lorenzo.

L’appello diffuso in rete da Lorenzo era un Inno alla speranza. Essere così attaccati alla vita non è affatto scontato, se pensiamo a quanto deve avere sofferto il nostro concittadino, ma la sua scelta ha spiazzato molti, a cominciare da me, che spesso malediciamo la vita quando subiamo una difficoltà, un torto o una delusione, senza renderci bene conto del dono prezioso che abbiamo ricevuto.

Lorenzo sapeva che molto probabilmente la sua sorte era ormai segnata, eppure ci ha dato una lezione, portando a compimento un autentico duplice miracolo: non solo ha mostrato un attaccamento alla vita che ha fatto onore a lui e all’intero Genere Umano, ma è riuscito a farci sentire orgogliosi del fatto che con le nostre offerte siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che sembrava, almeno per me, decisamente inarrivabile.

Lorenzo Farinelli si è congedato da questo Mondo lasciandoci tanti insegnamenti: la sua scomparsa, in questo momento storico, ci ha riportato alla realtà, una realtà umana, che troppo spesso dimentichiamo. Grazie Lorenzo per quanto ci hai trasmesso.

(Le foto sono di Stefano Sacchettoni)

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it