Profugo liberiano arrestato a Pesaro, dovrà scontare due anni di reclusione

Profugo liberiano arrestato a Pesaro, dovrà scontare due anni di reclusione

PESARO – Nel pomeriggio di mercoledì, nell’ambito dei quotidiani controlli antidroga, è stato rintracciato e quindi arrestato il profugo liberiano L.E., di anni 42, residente a Pesaro, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pesaro per l’espiazione della pena di anni 2, in quanto condannato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e uso di atto falso.

L’uomo, già arrestato in passato per spaccio di sostanze stupefacenti, al momento del controllo è stato trovato in possesso di un quantitativo di marijuana destinata allo spaccio; circostanza questa che lo ha visto nuovamente denunciato per la violazione di cui all’art. 73 Dpr 309/90. Lo straniero è stato recluso presso la Casa Circondariale di Pesaro per l’espiazione della condanna di cui sopra, nelle more della definizione degli ulteriori procedimenti a suo carico.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it