Sequestrato a Pesaro dai Carabinieri Forestali un deposito di rifiuti

Sequestrato a Pesaro dai Carabinieri Forestali un deposito di rifiuti

PESARO – I Carabinieri Forestali hanno sequestrato un immobile in via Pantano, a Pesaro, dove erano depositati anche rifiuti pericolosi. Il sequestro è avvenuto in seguito ad una ispezione effettuata dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Pesaro sulla base di un Decreto di Ispezione richiesto precedentemente alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pesaro.

In tale sede è stato accertato che all’interno dell’immobile e nelle aree di pertinenza esterne erano depositati ingenti quantitativi di rifiuti di vario genere, tra cui speciali pericolosi e rifiuti non pericolosi. Si trattava di fusti contenenti olii esausti, componenti di motori di macchine, batterie di autovetture, calcinacci di cartongesso. E’ stata inoltre riscontrata la presenza di materiali fibrosi isolanti, la cui eventuale pericolosità è tuttora in corso di accertamento tramite specifico campionamento e successive analisi. Tutto il materiale era in stato di completo degrado ed abbandono.

E’ stata configurata, in tal modo, attività di gestione di rifiuti non autorizzata per la quale i militari hanno proceduto appunto al sequestro dell’immobile per l’ipotesi di reato di cui all’art. 256 c.1 del Decreto Legislativo 152/2006. Tale violazione è punita con l’arresto fino a due anni e con l’ammenda fino a 26.000 euro. Contestualmente, in attesa di individuare precisamente i responsabili, è stata inviata alla competente Autorità Giudiziaria specifica comunicazione di reato a carico di ignoti. Le attività di Polizia Giudiziaria sono state condotte dai Carabinieri Forestali della Stazione di Pesaro.

L’immobile risulta di proprietà dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord” il cui personale dirigente ha assicurato piena collaborazione e una pronta attivazione per la soluzione del caso.

L’attività svolta dai Carabinieri Forestali si inserisce nell’ambito di più vaste iniziative finalizzate a contrastare lo smaltimento irregolare dei rifiuti e si aggiunge a varie analoghe operazioni condotte negli ultimi mesi. In particolare la Stazione Carabinieri Forestale di Pesaro ha individuato i responsabili di numerosi abbandoni di rifiuti contestando le previste sanzioni amministrative e penali.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it