Per la Lube il girone di ritorno parte con un altro 3-0: Padova battuta all’Eurosuole Forum

Per la Lube il girone di ritorno parte con un altro 3-0: Padova battuta all’Eurosuole Forum

CIVITANOVA MARCHE – Il girone di ritorno di SuperLega Credem Banca inizia con un altro netto successo per la Cucine Lube Civitanova: gli uomini di De Giorgi, vincente anche al suo esordio all’Eurosuole Forum, superano Padova in tre set, conquistando altri tre punti in classifica per tenere sempre saldo il terzo posto a distanza immutata da Perugia e Trento.

E’ battaglia soltanto nel secondo set, quando i cucinieri sono chiamati a recuperare dopo una partenza incerta nel parziale, riuscendo a spuntarla in volata. Nel primo e terzo set netta superiorità di Stankovic e compagni, capaci di mettere a segno ben 13 muri e 6 ace. Yoandy Leal è l’MVP con 15 punti e il 63% in attacco, in doppia cifra anche Juantorena (10).

La partita

Rispetto all’ultima uscita con Vibo, Fefè De Giorgi schiera al centro Stankovic con Cester, confermati la diagonale Bruno-Sokolov e gli schiacciatori Juantorena-Leal, il libero è Balaso. Coach Baldovin mette in campo il neo arrivato Barnes in banda con Louati, Travica-Torres palleggiatore-opposto, Polo-Volpato al centro, Danani libero.

Il primo break è di Padova con Torres (muro su Leal) per il 5-8, Louati non trova la riga in pipe e il contrattacco di Juantorena riporta subito la Lube in parità (9-9). Il muro biancorosso inizia a farsi sentire, Cester e Leal fermano due volte Torres (13-10) sul turno al servizio di Juantorena che piazza anche un ace, mentre Sokolov blocca Barnes ed è 15-10. De Giorgi fa il consueto doppio cambio inserendo la diagonale D’Hulst-Cantagalli, i biancorossi girano bene in cambio palla e allungano ancora con Cester sugli scudi (5 punti con il 100% in attacco) al centro e un altro muro stavolta messo a segno da Juantorena (23-15): il parziale si chiude 25-17.

La Kioene ci riprova nel secondo set e approfitta di un calo di tensione in casa biancorossa, fino all’1-6 firmato da un ace di Volpato. La Lube mangia subito tre punti con Leal protagonista (4-6) e il cubano mette pure l’ace del -1 (7-8): Baldovin inserisce Premovic per Torres (problemi alla caviglia per il portoricano), Juantorena prima sbaglia (9-12) poi prende in mano la situazione al servizio con Sokolov e Leal in contrattacco per la parità (12-12). I veneti non mollano (muro su Sokolov 12-14), Bruno riagguanta sempre a muro (15-15), Osmany firma il sorpasso (16-15) ma non basta perché Padova forza al servizio con Louati e torna a +2 (16-18). Il solito doppio cambio premia De Giorgi con il muro di Cantagalli (18-18), la Lube passa ancora con Leal (21-20) ma Volpato a filo rete capovolge di nuovo la situazione (21-22): il colpo di coda però è biancorosso, Sokolov contrattacca (24-23) e un muro di Leal (7 punti nel set) su Premovic chiude il discorso (25-23).

Nel terzo set, stavolta, la partenza è tutta di marca Lube: Balaso si esalta in difesa e Juantorena fa il bello e cattivo tempo al servizio (due ace di fila per il 5-1), i cucinieri dilagano con Sokolov al servizio (9-3) e Bruno a muro (12-5). Strada in discesa, il regista brasiliano incide anche al servizio (15-6), i cucinieri gestiscono senza problemi il vantaggio (unico guizzo di Padova i due ace di Barnes, 22-15), c’è spazio anche per il doppio muro di Diamatini entrato per Cester a chiudere 25-15.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 9, D’Hulst, Marhcisio (l), Juantorena 10, Massari, Stankovic 6, Diamantini 2, Leal 15, Sander, Cantagalli 1, Cester 6, Simon 6, Bruno 4, Balaso (l). All. De Giorgi

KIOENE PADOVA: Polo 1, Bassanello (l), Louati 9, Cottarelli Cirovic, Sperandio, Volpato 9, Torres 5, Premovic 6, Travic, Barnes 7, Lazzaretto, Danani (l). All. Baldovin

ARBITRI: Santi (PG), Bellini (PG)

PARZIALI: 25-17(24’), 25-23 (35’), 25-15 (28’).

NOTE: 3104 spettatori. Lube: 12 battute sbagliate, 6 aces, 13 muri vincenti, 51% in ricezione (33% perfette), 54% in attacco. Padova: 18 battute sbagliate, 5 aces, 4 muri vincenti, 46% in ricezione (30% perfette) 41% in attacco.

Le parole dei protagonisti

Dragan Stankovic: “Un regalo di Natale per i nostri tifosi questa vittoria ma anche una augurio per noi, giocare Natale in casa è sempre diverso alle altre partite. Siamo stati bravi a regalare poco a parte qualche battuta in più, errori diretti sono stati pochi, questa è una cosa positiva di oggi. A parte il secondo set, nel primo e terzo eravamo noi che abbiamo creato il vantaggio all’inizio ed abbiamo tenuto un buon ritmo di gioco. Sicuramente loro sono venuti qui a provare a fare tanto soprattutto in battuta, nel primo parziale hanno sbagliato tanto, nella prima parte del secondo set hanno giocato bene ma siamo stati bravi a tenergli testa e pensare solo al prossimo punto: piano piano ci siamo avvicinati fino al sorpasso” .

Yoandy Leal: “Siamo molto felici, giochiamo molto bene, siamo molto uniti. Abbiamo un buon ritmo di gioco anche se giochiamo ogni tre giorni. Sono molto felice di esser stato eletto MVP di questo match, è stata una partita molto importante per me e la squadra. In questa Superlega non si può più sbagliare, bisogna esser sempre concentrati e pensare partita per partita, pensare a noi e continuare a vincere come stiamo facendo.”

Ferdinando De Giorgi: “Sono stati dieci giorni molto intensi sotto tutti i punti di vista ma comunque positivi, avendo tempi molto limitati abbiamo utilizzato le partite stesse per avere una certa coralità e lavorare su alcuni aspetti. Vedo grande disponibilità da parte dei giocatori e questo è importante, credo che abbiamo fatto tre partite anche con qualche fase in cui non siamo partiti bene ma abbiamo avuto la capacità di riprendere la gara e rimanere in gioco, e questo è molto positivo. Nei time out bisogna far concentrare i ragazzi e tornare con il focus su quello che bisogna fare, soprattutto quando si sbaglia. E’ stato molto emozionante ritrovare l’ambiente Lube, per me è un vero esordio a Civitanova”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it