Lube corsara in Repubblica Ceca: 3-0 al Karlovarsko e seconda vittoria in Champions League

Lube corsara in Repubblica Ceca: 3-0 al Karlovarsko e seconda vittoria in Champions League

KARLOVY VARY – Seconda vittoria europea per la Cucine Lube Civitanova che espugna la KV Arena di Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, nella seconda giornata della Pool B della CEV Volleyball Champions League. Con il netto 3-0 sul Cez Karlovarsko, i cucinieri si portano in vetta alla classifica con 2 vittorie e 6 punti, chiudendo in maniera positiva gli impegni 2018 nella massima competizione europea.

Gara sempre in mano ai ragazzi di Fefè De Giorgi, che festeggia con un successo il suo ritorno sulla panchina biancorossa dopo 8 anni, superiori in ogni fondamentale e capaci di mettere le mani su ogni parziale con break importanti e una prestazione ordinata. In doppia cifra Sokolov (12), Juantorena (10) e Leal (11). Stankovic mette la firma con ben 4 muri sui 10 di squadra, mentre sono 7 gli ace totali dei cucinieri.

La partita

Coach De Giorgi, senza vincoli di stranieri in campo, schiera Bruno-Sokolov, Simon-Stankovic, Juantorena-Leal con Balaso libero. Il tecnico ceco risponde con Van Harleem-Rejlek palleggiatore-opposto, Beer-Patocka al centro, Zmrhal-Vasina in banda, Pfeffer libero.

Subito break della Cucine Lube Civitanova con il muro protagonista (0-4), i cechi tengono botta trovando un cambio palla fluido grazie al gioco di Van Harleem con i centrali (8-10, muro del regista olandese) ma i cucinieri ristabiliscono subito le distanze con Sokolov e Leal (9-14). Un +5 che Stankovic e compagni tengono senza problemi, Vasina non trova il muro (15-21), Stankovic piazza l’ace del +7 e Sokolov (5 punti nel set con il 75% in attacco) mette in cassaforte il parziale ancora di nove metri (16-25).

Nel secondo set il Karlovarsko prova a resistere a muro e servizio Lube e tiene il punto a punto (8-8), Juantorena ci prova con l’ace del +1 ma l’errore di Simon porta avanti i cechi (12-11). E’ ancora il muro biancorosso a sbloccare la situazione sul turno al servizio di Simon (più un ace del cubano), arriva un break di 0-5 che porta la Lube sul 13-17. Juantorena e Stankovic fermano ancora gli attaccanti cechi (14-20), è lo strappo decisivo, di nuovo Sokolov con un ace chiude il set (18-25). Juantorena e Leal i top scorer con 5 punti a testa.

Partenza tutta di marca Lube nel terzo set con Stankovic protagonista (2-6), Leal con due ace e ancora Juantorena spingono la Lube sul 4-13 e poi ancora sul 6-17: strada tutta in discesa per i cucinieri che dominano in ogni fondamentale, sull’8-18 c’è spazio per Sander al posto di Leal, poi anche per Massari, Cantagalli e D’Hulst. Proprio Cantagalli, con uno splendido muro, chiude set e match (14-25).

Il tabellino

CEZ KARLOVARSKO: Beer 4, Petrak (l), Pfeffer (l), Dzavoronok, Vasina 4, Houda, O’Dea n.e., Hudecek n.e., Penrose 5, Van Harleem 1, Patocka 4, Rejlek 7, Zmrhal 6. All. Novak.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 12, D’Hulst, Marchisio (l), Juantorena 10, Massari, Stankovic 9, Diamantini n.e., Leal 11, Sander 1, Cantagalli 1, Cester n.e., Simon 7, Bruninho 1, Balaso (l). All. De Giorgi.

ARBITRI: Kovalchuk (UKR), Goncalves (POR)

PARZIALI: 16-25 (23′), 18-25 (22′), 14-25 (22′)

NOTE: 3108 spettatori. Karlovarsko: 15 battute sbagliate, 0 aces, 6 muri vincenti, 33% in ricezione (7% perfette), 34% in attacco. Lube: 13 battute sbagliate, 7 aces, 10 muri vincenti, 51% in ricezione (43% perfette) 56% in attacco.

Le interviste dopo la vittoria europea

Tsvetan Sokolov: “Una Lube che doveva ripartire, e doveva farlo con una vittoria come quella di oggi, abbiamo giocato bene, abbiamo sbagliato poco e siamo stati in campo fino alla fine. Tre punti veramente importanti per la classifica; ora ci riposiamo perché fra quattro giorni ci aspetta un’altra partita, ultima di metà campionato: importante continuare così a testa alta, con l’atteggiamento giusto. Io anche sto tornando, non mi sento al cento per cento ancora, ho bisogno di lavorare in tutti gli aspetti, ma partita dopo partita mi perfeziono”.

Osmany Juantorena: “L’obiettivo erano i tre punti in tre set, e quindi ci siamo riusciti, abbiamo sbagliato poco. Una trasferta complicata quella dell’ultima di campionato a Vibo Valentia, ci sono punti in palio per la coppa Italia quindi dobbiamo fare bene. La nota positiva di oggi era portare a casa la vittoria, la squadra si è allenata bene, abbiamo difeso, abbiamo vinto quasi tutte le azioni lunghe e il coach de Giorgi ha anche girato tutta la rosa: la strada è giusta e speriamo di fare bene e continuare cosi”

Fefè De Giorgi: “Felice e contento di aver ricominciato questa storia con la Lube, contento anche del risultato di oggi, siamo stati bravi a tenere il nostro ritmo e non abbiamo mai permesso a loro di fare qualcosa di più di quello che poteva. I ragazzi sono stati bravi e attenti, senza sottovalutare mai l’avversario. Il percorso nei gironi di Champions non permette distrazioni, né con i punti né con i set, quindi va bene il risultato. Gli impegni non mancano, dobbiamo essere veramente bravi a sfruttare le partite come allenamento e come situazione per migliorare, a Vibo ci sarà una sfida bella calda, con l’intenzione di crescere il nostro livello di gioco”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it