Il Made in Italy e il saper fare marchigiano al centro del Dame Design Award 2018

Il Made in Italy e il saper fare marchigiano al centro del Dame Design Award 2018

Grande soddisfazione e lustro ad Amsterdam per Il brand italiano U-SAIL, già fornitore ufficiale della Federazione Italiana Vela

AMSTERDAM – Made in Italy e saper fare marchigiano al centro del DAME Design Award 2018, il contest di design che annualmente si svolge nell’ambito del METS Trade, di scena ad Amsterdam (Paesi Bassi), appuntamento immancabile per i produttori di componentistica, attrezzature e servizi del settore marittimo provenienti da tutto il mondo.

Grande soddisfazione e lustro per Il brand italiano U-SAIL, già fornitore ufficiale della Federazione Italiana Vela, ha ricevuto questa mattina una menzione speciale fra i finalisti del DAME, a cui ha partecipato con le due nuove versioni delle calzature con il maggior indice antiscivolamento di sempre, e cioè Spider Shoes 4D  e Spider Shoes Total Grip. Realizzate con una straordinaria suola antiscivolo per garantire il miglior grip su qualsiasi superficie, liscia o bagnata, le prime versioni delle Spider Shoes hanno debuttato nel mercato italiano 3 anni fa e si sono da subito fatte apprezzare per la sicurezza in navigazione grazie a un coefficiente di tenuta pari a  0.69 sulla base della norma ISO 13287. Non solo sicurezza ma anche leggerezza e comodità alla base del successo di queste calzature: l’uso del  materiale gommato crea uno scheletro leggero e flessibile che rinforza la scarpa stessa, conferisce maggiore resistenza alle parti della scarpa soggette allo stress dei movimenti a bordo e protegge il piede.

Sono stati complessivamente 63 i finalisti del contest olandese suddivisi in 8 categorie (elettronica marina, attrezzature e accessori marittimi, abbigliamento marittimo, salvavita e attrezzature di sicurezza, abbigliamento e accessori per l’equipaggio, attrezzature e materiali per cantieri navali, macchinari a propulsione elettronica e meccanica, rivestimento per materiali velici). Fra i tanti nomi prestigiosi in lizza per la vittoria spicccano  Allen Designed for Sailing,  Autonnic, Bamar, Blu Guard Innovations, Carbo Link, Cimco, Colligo Marine, Garmin, AB, Harken, Power Vision, Quick SpA, Raymarine, Sandline, Spinlock, Yamaha, Zhik.

La Giuria è presieduta da Birgit Schnaase, amministratore delegato dello Schnaase Interior Design Office di Amburgo, e composta da Elaine Bunting, già direttore di importanti magazine del mondo nautico, Davide Cipriani, presidente Centrostiledesign srl, azienda italiana specializzata nella ricerca di soluzioni innovative e progettazione di barche a motore e a vela, Ben Ellison, decano del giornalismo nautico e marinaresco, Patrick Hemp , technical manager del Consiglio internazionale delle associazioni dell’industria marittima (ICOMIA), Andre Hoek, fondatore e direttore dell’ufficio olandese di progettazione di yacht e architettura navale Hoek Design, Kim Hollamby (Segretario), consulente industriale di rilievo internazionale, Arjen Jansen, direttore dei programmi di progettazione integrata e innovazione sportiva presso la facoltà di ingegneria industriale dell’università TU Delft, Dave Marsh, giornalista tecnico marino, Olivier Racopeau, managing director dello studio di progettazione  francese, Berret-Racoupeau.

U-SAIL

Il brand U-SAIL nasce dalla collaborazione tra la Olicor, leader nell’abbigliamento tecnico da lavoro di alta qualità dal 1976, e Uniform, fornitore ufficiale delle divise della Marina Militare Italiana. Due importanti realtà con sedi nelle Marche. I suoi fondatori hanno sempre creduto che lo sport, come il lavoro, meriti le migliori prestazioni possibili e nel 2012, dalla passione per il mare e dall’impegno nel fornire prodotti qualitativamente eccellenti, è nato un progetto di impresa nel campo dell’equipaggiamento tecnico per la vela. Già scelto da vari team di vela come Bronenosec TP52, Adelasia di Torres e Namib, nel 2013 U-SAIL® diventa fornitore ufficiale della Federazione Italiana Vela – FIV.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it