Con Maria Letizia Gardoni le Marche entrano per la prima volta nella giunta nazionale di Coldiretti

Con Maria Letizia Gardoni le Marche entrano per la prima volta nella giunta nazionale di Coldiretti

ANCONA – Maria Letizia Gardoni è la prima marchigiana della storia a entrare nella giunta nazionale di Coldiretti. La nomina è arrivata questa mattina nel corso dell’Assemblea dei delegati di tutte le regioni riunita presso Palazzo Rospigliosi a Roma, sede della maggiore organizzazione di imprese agricole d’Italia con 1,6 milioni di associati, che ha eletto il lombardo Ettore Prandini alla presidenza nazionale. Coldiretti Marche, presente a Roma con presidenti e direttori provinciali, augura al neo presidente Prandini un buon lavoro all’insegna della collaborazione e ringrazia il presidente uscente Roberto Moncalvo per gli ottimi risultati conseguiti in questi anni.

Osimana di 29 anni, la Gardoni è presidente di Coldiretti Marche oltre che delegata nazionale di Giovani Impresa. Entra a far parte della giunta confederale più giovane di sempre con un’età media di 41 anni e 9 mesi, poco inferiore a quella media dei presidenti delle Federazioni Coldiretti sul territorio che è di 43 anni e 10 mesi, anch’essa la più bassa della storia. Con lei, in giunta, anche Nicola Bertinelli (Emilia Romagna) e David Granieri (Lazio) e Gennaro Masiello (Campania), nominati alla vicepresidenza, oltre a Francesco Ferreri (Sicilia), Daniele Salvagno (Veneto), Savino Muraglia (Puglia) e Roberto Moncalvo (Piemonte).

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it