L’assessore Pieroni presenta al TTG di Rimini un ventaglio di opportunità per visitare e conoscere le Marche

L’assessore Pieroni presenta al TTG di Rimini un ventaglio di opportunità per visitare e conoscere le Marche

RIMINI – Seconda giornata delle Marche al TTG di Rimini all’insegna delle bike, degli appassionati delle moto, del turismo industriale e della valorizzazione delle botteghe artigiane. Con uno sguardo su Leopardi e sulle nuove esperienze per vivere lo Sferisterio.

“Un ventaglio di opportunità per visitare e conoscere le Marche – sottolinea l’assessore al Turismo, Moreno Pieroni – Un’occasione unica, spesso originale, di scoprire quella che giustamente viene definita una regione al plurale, non solo per il nome ma, soprattutto, per quanto sa raccontare. Vogliamo incuriosire il turista attento, proponendo diversi motivi per soggiornare nelle Marche”.

Lo stand della Regione ha visto la presentazione di alcune iniziative in calendario. A partire da “Homo Faber. Le Marche del saper fare,” promossa in collaborazione con la Cna per valorizzare le botteghe artigianali. Una serie di itinerari lungo borghi intrisi di spirito imprenditoriale, in perenne equilibrio tra lavoro e qualità della vita.

Di bottega in bottega, sarà possibile vivere le eccellenze del territorio plasmato con sapienza artigianale. Un nuovo format per visitare le Marche è rappresentato, poi, da “Visit Industry Marche”: pacchetti turistici proposti attorno a parole chiavi del manifatturiero marchigiano, con visite alle imprese di eccellenza e itinerari tematici. Le Marche punteranno anche sul mondo delle due ruote, con il cluster bike che partirà nel 2019, rivolto allo sportivo appassionato di bicicletta e all’escursionista che predilige una mobilità dolce per scoprire il territorio.

Con un occhio puntato sul settore motoristico, dove è nata l’Associazione terra di piloti e motori. Sostenuta dalla Regione, sta portando avanti un progetto calibrato alle esigenze di questi appassionati per indirizzare nuovi flussi turistici verso le Marche. Il 2019 sarà anche l’anniversario della composizione de L’Infinito, una delle liriche più celebri di Giacomo Leopardi, scritta tra il 1818 e il 1819. Fervono i preparativi, come anticipato a Rimini dal sindaco Francesco Fiordomo. Il comitato organizzatore, con l’autorizzazione ministeriale, vede la partecipazione del Comune di Recanati, del Centro nazionale studi leopardiani, del Centro mondiale della poesia, di Casa Leopardi. Il 21 dicembre 2018, presso il Museo civico di Villa Colloredo Mels, si inizia a festeggiare con l’esposizione del manoscritto autografo, in prestito dal Comune di Visso e una mostra del fotografo Mario Giacomelli dedica a Silvia.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it