Terremotati al servizio degli altri per farli sentire meno soli

Terremotati al servizio degli altri per farli sentire meno soli

Particolarmente apprezzato, nell’Alto Maceratese, l’impegno della signora Cristiana Salvatori

FIASTRA – A due anni dal terremoto, nei centri più piccoli e sperduti dell’entroterra marchigiano, la situazione resta difficile. Ed in molte circostanze c’è chi riesce ad andare avanti anche grazie all’impegno – ed alla collaborazione – di altre persone. Terremotati come loro che si danno da fare, per quel che possono, anche per il prossimo. Ed a volte c’è anche chi li ringrazia. Ringraziamenti che fanno piacere, che li aiutano ad andare avanti, ad impegnarsi sempre più – e meglio – anche per gli altri.

E’ anche il caso di Cristiana Salvatori che, da due anni, fa di tutto per i suoi conterranei, soprattutto per gli anziani, per le persone sole. “Una donna meravigliosa – scrivono alcune persone in una lettera -, sensibile, sempre disponibile ad aiutare chi è in difficoltà”.

Negli ultimi due anni, grazie agli aiuti di molti italiani, la signora Cristiana ha distribuito di tutto: dalle coperte ai vestiti, al materiale didattico. Sempre attenta ai bisogni degli anziani. “Grazie Cristiana – le scrivono – per quello che hai fatto e stai facendo. Sei una grande donna, con un cuore infinito”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it