Matteo Salvini torna da ministro all’Hotel House di Porto Recanati: “Va abbattuto al più presto”

Matteo Salvini torna da ministro all’Hotel House di Porto Recanati: “Va abbattuto al più presto”

PORTO RECANATI – Come aveva promesso Matteo Salvini è tornato – per la terza volta – all’Hotel House di Porto Recanati. E lo ha fatto, questa volta, da ministro dell’Interno. Stamattina, al temine di un accurato sopralluogo nella struttura che ospita 1.700 persone (200 italiani e 1.500 extracomunitari) è stato chiarissimo: “O si ristruttura tutto al più presto – e questo mi appare non semplice -, o va abbattuto”. Secondo il responsabile del Viminale non ci sono alternative.

Matteo Salvini ha poi aggiunto che saranno salvaguardati tutti i diritti dei proprietari ma non si può continuare ad avere in una città come Porto Recanati, una struttura che continua ad essere un ricettacolo di spacciatori, ladri e delinquenti di ogni genere.

Va ricordato che quest’anno i carabinieri nel corso di operazioni fatte all’interno e nelle aree pertinenti dell’Hotel House hanno arrestato 20 persone e ne hanno denunciate a piede libero 486.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it