Cinquantenne campano arrestato a Pesaro dalla polizia per possesso di sostanze stupefacenti

Cinquantenne campano arrestato a Pesaro dalla polizia per possesso di sostanze stupefacenti

PESARO – Personale della Polizia di Stato  in servizio alla Squadra Mobile di Pesaro, nella mattinata di ieri 13 settembre, nell’ambito di un servizio di controllo mirato al contrasto del traffico di stupefacenti, si soffermava su un cittadino italiano, originario della Campania, di 50 anni, di passaggio a Pesaro, notato aggirarsi con in spalla un borsone nella zona del lungomare di Pesaro.

Lo stesso, dopo un pedinamento attuato dai poliziotti, veniva fermato e identificato insieme ad una seconda persona già nota alle forze dell’ordine, con il quale nel frattempo aveva preso contatto.

Nella circostanza gli agenti, insospettiti dal forte odore di marijuana che emanava il borsone dell’uomo, peraltro vuoto, decidevano di approfondire il controllo sottoponendo il 50enne  a perquisizione, rinvenendo così in una tasca dei bermuda da lui indossati alcuni panetti di hashish del peso complessivo di grammi 150 circa. Inoltre nascoste negli indumenti intimi e nelle scarpe, venivano rinvenuti ulteriori panetti di hashish, per un peso complessivo di grammi 700 circa, nonché due involucri contenenti marijuana per un peso  di circa 80 grammi.

Per tali motivi l’uomo veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella giornata odierna lo stesso, sottoposto a giudizio direttissimo, veniva condannato ad anni 1 e mesi 8 di detenzione con pena sospesa.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it