A Pesaro il sindaco Ricci sigla un accordo con Italservice: “Il PalaD di Campanara intitolato a Nino Pizza”

A Pesaro il sindaco Ricci sigla un accordo con Italservice: “Il PalaD di Campanara intitolato a Nino Pizza”

PESARO – La casa dell’Italservice Calcio a 5 sarà intitolata a Nino Pizza. L’accordo sul nuovo nome del PalaD di Campanara è stato presentato in Comune dal sindaco Matteo Ricci e dal presidente della squadra Lorenzo Pizza, titolare dell’azienda e figlio del fondatore.

A pochi giorni dall’intesa con Alceste Vitri sulla sponsorizzazione dell’Astronave, dunque, il sindaco ufficializza un’analoga operazione di co-marketing: «Grazie all’Italservice che ha accolto la nostra proposta – sottolinea Ricci -. C’è un aspetto sentimentale forte: la famiglia che dirige la società sportiva decide di intitolare il PalaD al fondatore dell’azienda. Ora arriveranno risorse in più per l’amministrazione, che gestisce la struttura. Ma anche per la squadra: una grande opportunità per la città. Grazie alla famiglia Pizza, che continua a credere in questo sport, portando il nome di Pesaro in giro per l’Italia. Si sta creando una vera comunità intorno al calcio a 5».

Ha aggiunto il sindaco: «Da parte nostra proseguiremo con questa politica. Stiamo sistemando praticamente tutte le strutture, dallo stadio al palasport. Passando per vecchio palas, Campo Scuola e campo da rugby. Il PalaD è un impianto medio già adeguato, molto interessante, in una zona che non ha più la vocazione fieristica. Ora possiamo sviluppare un progetto sempre più collegato al calcio a 5. Del resto, le ambizioni del presidente sono infinite. C’è un bel futuro davanti».

Italservice schierata al gran completo nella sala del consiglio comunale, dalle giovanili alla prima squadra, per salutare l’accordo triennale: «E’ un grande connubio la sponsorizzazione di squadra e palazzo dello sport, tra l’altro uno dei più belli della serie A di calcio a 5  – commenta il presidente Lorenzo Pizza, affiancato dalla sorella Marilù -. Ha un valore morale quasi commovente e lo dovevamo a mio padre. La sua volontà ha fatto scattare la scintilla, da lui è partito tutto. Adesso ogni volta che l’Italservice giocherà in casa riecheggerà il suo nome. Sarà ‘Nino Pizza Palas’ o ‘Pala Nino Pizza’: studieremo la formula migliore. Quest’anno avremo un tifoso in più, che magari ci spingerà ancora più in alto». Soddisfatta l’assessore Mila Della Dora: «Grazie alla Fondazione Patrimonio Fiera, parte integrante della sinergia. In città c’è sempre più voglia di sport, anche grazie alla famiglia Pizza. Tanti ragazzi si sono avvicinati al calcio a 5: l’Italservice ha investito nel settore giovanile, trasmettendo valori importanti. E la prima squadra continuerà a crescere e a darci soddisfazioni: c’è grande entusiasmo».  (f.n.)

 

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: