Nurja e Bermeta conquistano due importanti vittorie a Montegiorgio

Nurja e Bermeta conquistano due importanti vittorie a Montegiorgio

MONTEGIORGIO – Ennesimo successo della Nike di Fermo e del suo presidente Luciano Romanella, visibilmente soddisfatto al termine di una riunione che ha convogliato in Piazza Matteotti a Montegiorgio in pratica tutta la cittadina che ha seguito con interesse una mista con sei incontri fra dilettanti e due fra professionisti tesserati e seguiti dal Boxing Club Castelfidardo. Diciamo subito che entrambi si sono aggiudicati il verdetto e questo ha contribuito ulteriormente al successo della manifestazione.

Nei pesi superwelter l’albanese, residente a  Castelfidardo, Nurja si è imposto al termine di sei riprese a Mainenti della Boxe Lugo. Notevolmente più veloce il pugile marchigiano mentre il romagnolo ha evidenziato buone doti di incassatore. Una prima ripresa di studio e poi è Nurja a passare all’attacco con colpi alternati al bersaglio grosso ed al volto. Nella terza Mainenti reagisce e piazza alcuni pregevoli diretti al volto ma nella successiva è ancora Nurja che grazie ad un montante da vetrina si aggiudica la ripresa. Nella quinta è ancora lui a portare i colpi più precisi. L’ultima conclusiva si chiude con un nulla di fatto  per la condotta ostruzionistica di Mainenti che ha continuamente legato impedendo a Nurja di giungere a segno. Due punti a favore del pugile di Castelfidardo sul nostro cartellino ed il terzo verdetto utile a favore di Nurja.

Velocissima la vittoria dell’altro albanese/marchigiano Bermeta che si è sbarazzato prima del limite di Gravilita della Audax di Roma con un perentorio Ko alla seconda ripresa. Il pugile romano, più alto e con maggiore allungo, aveva iniziato bene con colpi lunghi portati dalla piena distanza ma il suo gioco è durato poco perché Bermeta ha accorciato ed ha fatto partire un montante sinistro al fegato subito  doppiato da un gancio destro al volto e per il laziale si avuto il primo kd.

Nella seconda ripresa Gravilita sembrava avere recuperato ma Bermeta capita l’antifona ed individuato il suo punto debole si ripeteva con  la  solita combinazione montante e gancio e Gravilita era costretto a sentite il dieci e l’out al tappeto. Una prova facile per Bermeta che ha messo in mostra sicuramente una notevole potenza che lo rende pericoloso per tutti.

Interessantissimo anche il prologo dilettantistico tanto che risulta difficile dire quale sia stato il match migliore. Tre pareggi a dimostrazione dell’equilibrio dei valori in campo. Due fra le ragazze Fiori vs Brighi e Romani vs Bufalari. Nel primo la Brighi dopo due sconfitte subite in passato dalla Fiori è riuscita ad impattare complice un calo di fiato dell’anconetana nella terza ripresa. Nel secondo pregevoli scambi fra le due ma nessuna è riuscita ad imporre il proprio gioco sull’avversaria.

Altro pareggio fra il rientrante Perugini e l’abruzzese Renzetti. Il marchigiano ha piazzato sicuramente i colpi migliori ed è stato più veloce ma l’abruzzese ha evidenziato una migliore condizione fisica e grazie ad un calo nel terzo tempo è riuscito ad agguantare un salomonico pari.

Tre riprese guerreggiate tutte alla corta e media distanza fra Pagnoni della Audax di Fano e l’abruzzese La Selva. Il marchigiano ha vinto nettamente mettendo in diverse occasioni il suo avversario in difficoltà pressato da ganci e montanti alternati al volto ed al bersaglio grosso.

Altro match agonisticamente pregevole quello che ha visto Melluzzo prevalere sul laziale Benedetti. Molto più potente e tempista Melluzzo ha castigato in diverse occasioni l’avversario con colpi precisi e potenti.

Seghetti, da tempo in fase positiva, ha superato il siciliano Fiorentino imponendogli anche un kd. Un ragazzo molto interessante il marchigiano su cui la regione punta in occasione dei nazionali elite nel prossimo dicembre.

Ufficiali di servizio: Di Clementi, Ngeleka, Battilà, Mecozzi; Commissario di Riunione: Guerrieri; Medico di Bordo Ring: Bruscoli; Cronometrista: Polidori; Annunciatrice e ragazza immagine: Talamonti.

I risultati

Professionisti pesi superwelter: Nurja Denis ( kg 68,5 – Boxing Club Castelfidardo-3-0-0) b. Mainenti Michael (kg 70,4 – Boxe Lugo- 1-1-1) punti 6 riprese ; pesi supermedi: Bermeta Alban (kg 76,4 – Boxing Club Castelfidardo – 2-0-1) b. Gavrilita Vladimir ( kg 75,4 – Asd Audace – 1-2-0) Ko 2^ ripresa.

Kg 60 donne: Romani (Ascoli Boxe) e Bufalari ( Di Natale Teramo) pari; kg 52: Fiori (Boxe Ring Gym) e Brighi (Boxe Ravenna) pari; elite uomini: kg 69: Perugini (Nike) e Renzetti (Di Giacomo Pescara) pari; kg 91: Melluzzo (Melluzzo Totip) b. Benedetti (Boxe Marco Aurelio); Kg 81: Pagnoni (Audax Fano) b. La Selva (Di Giacomo Pescara); Seghetti (Ascoli Boxe) b. Fiorentino (Melluzzo Totip).

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: