A Visso il Parco dei Sibillini riapre il “Giardino della Sibilla”

A Visso il Parco dei Sibillini riapre il “Giardino della Sibilla”

Si tratta di un nuovo ed importante passo per far tornare alla normalità la vita di tutti i giorni. La riapertura del giardino coincide con il ‘dopo festival’ di RisorgiMarche che interesserà, lunedì 9 luglio, Visso, Ussita e Castelsantangelo dopo il concerto di Alex Britti

VISSO – È stato di nuovo reso disponibile ai residenti e ai visitatori di Visso, il “Giardino della Sibilla”, ossia l’area verde adiacente la sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, anch’essa interessata dagli eventi sismici così come la struttura del vecchio convento francescano che ospitava il Parco fino all’ottobre 2016.

A seguito della riperimetrazione della zona rossa di Visso che ha consentito nuovamente l’accessibilità al giardino, il Parco, che ne è proprietario, ha potuto procedere alla sua manutenzione, anche straordinaria, permettendone la fruizione. Si tratta di uno spazio relax, dove si può godere della straordinaria musica creata dalla confluenza delle acque del Nera con quelle del torrente Ussita, e che ha sempre funzionato come luogo di aggregazione della popolazione giovanile del borgo montano. La riapertura del giardino adiacente la sede originaria del Parco coincide con il ‘dopo festival’ di RisorgiMarche che interesserà, domani 9 luglio, Visso, Ussita e Castelsantangelo dopo il concerto di Alex Britti. Un piccolo ma significativo contributo per far tornare alla normalità la vita di tutti i giorni a Visso da parte del Parco, il quale si è reso disponibile a collaborare con tutti i comuni per l’organizzazione del ‘dopo festival’ mettendo a disposizione risorse finanziarie ed il proprio personale tecnico.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it