Eccezionale concerto dedicato alla musica di Bruce Springsteen al Porto turistico di Ancona

Eccezionale concerto dedicato alla musica di Bruce Springsteen al Porto turistico di Ancona

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – Nella piazzetta di Marina Dorica del Porto turistico di Ancona, davanti ad un pubblico attento ed entusiasta, il Centro Culturale Miguel Manara ha proposto un’ora e mezza di buona musica rivisitando alcune canzoni di Bruce Springsteen.

A presentare i brani più significativi del grande musicista rock americano è stato chiamato il professor Mario Leone, critico musicale del quotidiano “Il Foglio”, mentre l’interpretazione delle canzoni è stata eseguita dal giovane cantante Diego Mercuri che, con il suo entusiasmo e la sua energia, ha emozionato una folla ben distribuita per fasce d’età. In uno spazio di tempo abbastanza contenuto, sono state ripercorse la carriera artistica e la vita di Bruce Springsteen, meglio noto come “The boss”, appellativo forse dovuto alla sua consuetudine di distribuire personalmente il compenso ai componenti del suo gruppo musicale alla fine della serata. Diego Mercuri, con l’accompagnamento di Simone Carotti al basso elettrico nei due brani di “My hometown” (Il mio paese natale) e “Sad eyes” (Occhi tristi), Mario Leone e Stefano Dari hanno evidenziato che Bruce, il cantore dell’America, ha sempre cercato di parlare direttamente al cuore delle persone, raccontando le sue e le nostre emozioni: il dolore, la gioia, la rabbia, l’attaccamento alla sua terra…Ascoltandolo, noi tutti abbiamo la sensazione che stia parlando proprio di un fatto o di un’ esperienza che abbiamo già vissuto nella nostra pelle; la sua umanità affiora nella presenza costante di una domanda aperta sulla vita, rispetto alla quale siamo tutti chiamati a cercare una risposta.

La popolarità di Bruce è notevole, tanto che in un recente sondaggio di una nota rivista americana il 38% dei suoi connazionali lo hanno identificato nell’artista più rappresentativo dell’America nel mondo (al secondo posto Bob Dylan).

Il concerto si è concluso con il video “Born in the USA”, fra gli applausi e l’entusiasmo dei giovani di oggi e di ieri, come si conviene agli spettacoli della nota Stella del Rock.

Al termine del concerto, Mauro Pede ha brevemente introdotto il Meeting per l’Amicizia dei Popoli che si terrà a Rimini dal 19 al 25 agosto 2018; il tema proposto quest’ anno è: “Le Forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”.

(Le foto sono di Stefano Sacchettoni)

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: