Il vescovo di Ancona ha inaugurato la mostra sulle opere di misericordia dipinte da Olivuccio da Ciccarello

Il vescovo di Ancona ha inaugurato la mostra sulle opere di misericordia dipinte da Olivuccio da Ciccarello

di MASSIMO CORTESE

ANCONA – Presso la chiesa anconetana di Santa Maria della Piazza, il vescovo monsignor Angelo Spina ha inaugurato la mostra sulle opere di misericordia dipinte da Olivuccio da Ciccarello, organizzata dal Centro Culturale Miguel Manara di Ancona.

Al taglio del tradizionale nastro era presente un nutrito gruppo di persone, stimato in circa duecento unità. Nel prendere la parola, mons. Spina si è soffermato sull’importanza della chiesa di Santa Maria della Piazza, la prima cattedrale, dove si conservava la memoria del martirio di Santo Stefano.

Le opere di misericordia furono disegnate dal pittore anconetano, a seguito della peste nera che colpì la città e l’intera Europa nel 1348, e si lega all’edificazione di una cappella votiva e della chiesa della Misericordia, fortemente volute per implorare la protezione mariana nei confronti delle pestilenze. Nelle tavole spesso i poveri, vale a dire i destinatari dell’atto caritatevole, sono ritratti con l’aureola, a significare che dove c’è un povero vi è Cristo. L’importanza teologica delle opere di misericordia deve ricordarci – ha sottolineato il vescovo – che il grande problema di questa epoca è dato dalla mancanza di Dio. La mostra sulle opere di misericordia dipinte nel lontano XV secolo dal pittore anconetano è stata l’occasione per fare il punto su alcune iniziative caritatevoli oggi presenti nella nostra città: AVSI, la Colletta Alimentare, il Banco di Solidarietà, il Piccolo Principe, Aria Nuova,  il Banco Farmaceutico, il Centro di Aiuto allo Studio, Famiglie per l’accoglienza.

La visita del vescovo si è appunto conclusa con i vari referenti, che hanno illustrato sinteticamente a lui e al pubblico lo stato delle loro iniziative. Sarà consentito visitare la mostra fino a domenica 13 maggio, rispettando il seguente orario: al mattino dalle ore 10.30 alle 12.30, e al pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30.

Dimenticavo di dire una cosa importante: questa sera, domenica 6 maggio, alla Loggia dei Mercanti, il cardinale Edoardo Menichelli, recentemente insignito del titolo di Cittadino Onorario di Ancona, ed il professor Diego Masala del Museo Diocesano, ci parleranno della Mostra e della figura di Olivuccio da Ciccarello. L’occasione è ghiotta per andarli ad ascoltare, nonostante l’orario e il giorno abbastanza inconsueti per questo tipo di cose. Anche perché la Carità – come ha detto un importante Uomo Politico non credente, di cui non faccio il nome, con una riflessione riportata dalla Mostra – sembrerebbe una cosa lontana, di nessuna importanza: è invece al cuore della Singolare Vicenda Umana.

(Le foto sono di Stefano Sacchettoni)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.altrogiornalemarche.it